Ufficialmente adottati i primi piani nazionali di ripresa e resilienza

I Ministri in Consiglio ECOFIN hanno adottato ieri il primo lotto di decisioni di attuazione del Consiglio sull’approvazione della valutazione dei piani di recupero e resilienza per l’Italia e i seguenti paesi: Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Lettonia, Lussemburgo, Portogallo, Slovacchia e Spagna.

Questi 12 stati membri possono ora firmare accordi di sovvenzione e prestito con la Commissione e ricevere il prefinanziamento fino al 13% del totale delle sovvenzioni e dei prestiti entro due mesi.

I ministri hanno anche fatto il punto sull’attuazione dello strumento per la ripresa e la resilienza. Entro il 9 luglio, Croazia, Cipro, Lituania e Slovenia sono stati aggiunti alla lista dei paesi i cui piani hanno ricevuto una luce verde dalla Commissione.

Il supporto finanziario europeo del dispositivo per la ripresa e la resilienza, pari a 672,5 miliardi di euro, mira a stimolare la ripresa economica europea sostenendo l’attuazione di riforme e progetti di investimento negli Stati membri.

Le misure approvate mediante i piani nazionali si concentrano su sei pilastri come definiti nel relativo Regolamento: la transizione verde, la trasformazione digitale, una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, la coesione sociale e territoriale.

Maggiori informazioni sono disponibili al LINK.

Questo articolo Ufficialmente adottati i primi piani nazionali di ripresa e resilienza è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI