Soardi: “Un unico filo conduttore tra i mestieri di Servizi alla Comunità

“Mi aspetto grande partecipazione, di fare sistema, di fare rete, di fare squadra” così Francesca Soardi, neoeletta presidente di CNA Servizi alla Comunità in occasione dell’assemblea dell’unione. Nel corso dell’assemblea ampio spazio è stato dato agli scenari che interessano il settore dell’automotive, uno dei più rappresentati tra i mestieri dell’unione. Dalla panoramica di Marc Aguettaz, Country Manager per il mercato italiano di GIPA, dedicata alla ricerca e all’innovazione dei motori sono emerse criticità e prospettive che coinvolgono molti dei settori: dal meccatronico agli pneumatici. Ma ampio spazio è stato dedicato anche alle novità che riguardano la cura del verde e il mondo delle tintolavanderie.

“E’ attraverso la partecipazione e il gioco di squadra che speriamo di centrare i nostri obiettivi. Dobbiamo portare molto supporto alle imprese, dimostrare di saperle rappresentare, far percepire il nostro spirito di appartenenza” ha osservato Soardi. Un filo conduttore attraversa i mestieri, dalla cura del verde alle officine, dalle tintolavanderie alle carrozzerie: “vedo possibilità di interazione, anche laddove sembra che alcune attività non collimino” ha aggiunto poi.

Nel corso dell’assemblea è intervenuto il presidente nazionale CNA, Daniele Vaccarino: “molto mestieri sono in ripresa, altri meno”, ha osservato. “I vostri mestieri sono ancora in affanno, ma dobbiamo guardare con fiducia ad alcune questioni nuove”. In particolare, Vaccarino ricorda le nuove politiche europee in tema di conti pubblici e le risorse senza precedenti stanziate, che “ci permetteranno quella crescita di cui da tempo avevamo bisogno, purché sia strutturale e continua” è stato l’auspicio. E allo stesso tempo il monito: “Non possiamo accontentarci di questi sei punti di crescita, perché ne abbiamo persi 9. Dobbiamo correre in modo continuativo e strutturale, e per farlo è necessario che le risorse dell’Europa siano indirizzate bene”. Vaccarino ha ricordato l’impegno di CNA affinché le risorse siano indirizzate con un’attenzione particolare al mondo delle piccole imprese. “La seconda grande sfida è sul terreno delle riforme” ha detto. Riforme indispensabili su fisco, giustizia, concorrenza e burocrazia. Quanto agli investimenti, Vaccarino ha ricordato che la trasformazione dell’auto è uno degli aspetti più evidenti emersi in questi mesi: “la forte spinta verso auto elettriche è una tendenza forte, quasi una moda, ma è il segno del cambiamento in atto, evidente anche negli altri settori che qui oggi sono rappresentati. Auguro buon lavoro a tutti” ha concluso Vaccarino.

Clicca qui per leggere tutte le notizie delle Assemblee di Unioni e Raggruppamenti

Questo articolo Soardi: “Un unico filo conduttore tra i mestieri di Servizi alla Comunità è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI