Riqualificazione alberghi: dal 13.06 via alle domande

Con Avviso del 7 giugno avviso-mit-modalita-richiestaagevolazioneturismodisabili

 il Turismo informa di una modifica al precedente avviso del 26 maggio recante le modalità di richiesta del credito di imposta per riqualificazione alberghi e strutture ricettive.

In particolare si prevede che le domande possono essere compilate e presentate in via telematica 

dalle ore 12:00 del giorno 13 giugno 2022 
alle ore 12:00 del giorno 16 giugno 2022

con le seguenti modalità:

1) accesso tramite sistema pubblico di identità digitale (SPID), carta d’identità elettronica (CIE) o carta nazionale dei servizi (CNS) all’apposita procedura on line;

2) inserimento di tutte le informazioni richieste per la compilazione della domanda;

3) generazione del modulo di domanda sotto forma di “pdf” immodificabile contenente le informazioni e i dati forniti dal soggetto richiedente e successiva apposizione della firma digitale;

4) caricamento del modulo di domanda di agevolazione di cui all’allegato n. 1 e dei relativi allegativi, di cui al successivo comma 9 debitamente compilato e sottoscritto;

5) invio della domanda;

6) rilascio da parte della piattaforma on line dell’attestazione di avvenuta presentazione della domanda, recante il giorno e l’orario di acquisizione della medesima e il suo codice identificativo.

Sinteticamente ricordiamo che la fruizione del credito d’imposta è riconosciuta alle:

strutture alberghiere,
agriturismi,
servizi termali,
strutture ricettive all’aria aperta
per le spese sostenute nel periodo 1 gennaio 2020-6 novembre 2021
per la relativa riqualificazione e accessibilità

SCARICA QUI TUTTA LA MODULISTICA

SCARICA QUI LA GUIDA UTILE ALLA COMPILAZIONE

Il beneficio è riconosciuto in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande.

Ricordiamo inoltre che con il Decreto del 17 marzo 2022 il MIT, decreto-interministeriale-credito-imposta-strutture-ricettive

in attuazione di quanto previsto dall’art. 79, DL n. 104/2020, si è provveduto a individuare:

soggetti beneficiari,
tipologie di spese agevolabili e relative soglie massime
nonché le procedure per l’ammissione al beneficio.

Il MIT con Avviso del 26 maggio 2022 ha dettato le modalità e la data di presentazione dell’apposita domanda

Si specifica che il credito d’imposta in esame è pari al 65% delle spese sostenute nel periodo su elencato per:

a) manutenzione straordinaria, restauro / risanamento conservativo / ristrutturazione edilizia di cui all’art. 3, comma 1, lett. b), c) e d), DPR n. 380/2001;

b) eliminazione delle barriere architettoniche ex DM 236/89, sensoriali e della comunicazione, per la progettazione e realizzazione di prodotti / ambienti / programmi / servizi utilizzabili da tutte le persone, senza necessità di adattamenti o progettazioni specializzate, nonché per la realizzazione di strumenti favorenti la mobilità interna / esterna attraverso la comunicazione, robotica o altri mezzi tecnologici;

c) incremento dell’efficienza energetica;

d) adozione di misure antisismiche ex art. 16-bis, comma 1, lett. b), TUIR;

e) acquisto di mobili e componenti arredo, sempreché:

sia finalizzato all’incremento dell’efficienza energetica;
il beneficiario non ceda a terzi né destini a finalità estranee all’esercizio d’impresa i beni oggetto degli investimenti prima dell’8° periodo d’imposta successivo;

f) realizzazione di piscine termali (per i soli stabilimenti termali);

g) acquisizione di attrezzature e apparecchiature necessarie per lo svolgimento dell’attività termali (per i soli stabilimenti termali).

h) prestazioni professionali necessarie alla realizzazione degli interventi di cui alle predette lett. da a) a g), comprensive delle relazioni / asseverazioni / attestati tecnici, qualora richiesti.

Questo articolo Riqualificazione alberghi: dal 13.06 via alle domande è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI