Ragusa, gli autoriparatori CNA donano un defibrillatore alla città di Scicli

Il presidente del mestiere degli autoriparatori di CNA Ragusa, Alessio Pacetto, ha fatto dono alla città di Scicli di un defibrillatore automatico esterno. Il dispositivo è stato installato proprio all’esterno dell’autofficina Pacetto, situata in contrada Zagarone, ed è messo a disposizione di tutti coloro che, in presenza di persone con seri problemi di salute, in particolare l’arresto cardiaco, potrebbero avere la necessità di soccorrere l’eventuale malcapitato. È risaputo che, proprio nel caso di un arresto cardiaco improvviso, occorre intervenire nel giro di qualche minuto allo scopo di salvare la vita umana in pericolo. La scelta dell’area non è casuale in considerazione del fatto che, oltre ad insistere in zona numerosi opifici artigianali, la stessa è molto frequentata da persone che effettuano corse, passeggiate o attività fisica leggera. Quindi, questo ha fatto sì che il defibrillatore venisse posto in un punto strategico della città. Sono stati i funzionari della CNA presenti, il segretario territoriale, Carmelo Caccamo, il responsabile provinciale del mestiere, Andrea Distefano, e il responsabile organizzativo locale, Franco Spadaro, a mettere in evidenza la sensibilità dell’associato oltre a porre l’accento sulla necessità di predisporre sempre più corsi di formazione per il primo soccorso così da consentire a un numero sempre più elevato di persone di potere utilizzare il Dae. Alla cerimonia era presente anche l’assessore Giuseppe Puglisi in rappresentanza dell’Amministrazione comunale di Scicli.

Questo articolo Ragusa, gli autoriparatori CNA donano un defibrillatore alla città di Scicli è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI