Incontro tra CNA e l’Assessore Berardinelli per la Galleria Dorica: continua il rilancio

La CNA di Ancona ha incontrato l’assessore al decoro Berardinelli per continuare il rilancio della Galleria Dorica; pulizia, decoro e illuminazione i temi trattati

La CNA di Ancona ha incontrato l’assessore al Decoro Daniele Berardinelli per procedere alla modifica della convenzione stipulata tra comune e Galleria. L’obbiettivo è quello di migliorare il decoro. Aumentare la pulizia, affrontare la problematica dei piccioni, ripulire i graffiti e migliorare la luminosità, questi gli argomenti al centro dell’incontro.

La CNA di Ancona, per voce del segretario Andrea Cantori e della referente dei commercianti CNA Cristina Notarangelo, ha richiesto una collaborazione al comune tesa alla modifica della convenzione che attualmente vige tra ente pubblico e Galleria Dorica. In particolare è stata richiesta una pulizia con macchina lavapavimenti una volta alla settimana. Di contro i commercianti della Galleria garantiscono lo spazzamento giornaliero.

Altro punto nodale, per garantire una pulizia del luogo, si è affrontato il tema dei piccioni, che con il loro guano sono divenuti problema non solo della Galleria Dorica ma di tutta la città. Si è concordato quindi di procedere con l’installazione di una rete per piccioni nelle balconate.

Infine si è discusso dell’illuminazione e dei graffiti, altre due tematiche che necessitano di interventi e sui quali l’assessore Berardinelli si è dimostrato disponibile al confronto per trovare soluzioni condivise.

“L’incontro è stato molto positivo – commentano Andrea Cantori e Cristina Notarangelo, rispettivamente segretario e referente CNA per i commercianti della Galleria – sia il lavaggio dei pavimenti settimanale che le reti anti piccioni sono due tasselli importanti per garantire una pulizia degna di un monumento importante come la Galleria. Dal 2021 in Galleria stiamo implementando una strategia di condivisione con il comune in cui ognuno ci mette del suo: dalla sicurezza al decoro, fino ad arrivare alle iniziative sia gli operatori che il comune stanno investendo in sinergia. Questa, secondo noi, è la strategia per rilanciare questo luogo storico che necessita di attenzione – concludono Cantori e Notarangelo – Dopo la pulizia stiamo cercando di lavorare con il comune per migliorare anche l’illuminazione e soprattutto cancellare i graffiti che sono presenti sul marmo.”

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI