Formazione, Ecipa capofila della piattaforma europea

Una delle sfide che l’artigianato e le piccole imprese si troveranno a fronteggiare nei prossimi anni riguarderà la trasformazione dei processi aziendali per affrontare i nuovi mercati e le richieste di servizi e prodotti che da questi emergeranno.

In questo scenario, un’attenta analisi delle esigenze di formazione diventa cruciale per permettere ai “piccoli” di rispondere in maniera efficace ai nuovi bisogni e cogliere le opportunità che ne deriveranno.

In questa ottica la Fondazione Ecipa, in collaborazione con importanti partner a livello europeo, quali Sme Academy Avignon, Small Enterprises Institute of the Hellenic Confederation of Professionals Craftsmen & Merchants (Ime Gsevee), Petita i Mitjana Empresa de Catalunya (Pimec), European Foundation Quality in Blended Learning (Efqbl), si è resa promotrice di una piattaforma, la Craft and SMEs VET NET Community (https://www.vet-net.eu/platform/it/) guidando come capofila un progetto europeo.

La piattaforma è dedicata alla creazione della prima Comunità europea di pratica di enti e istituti di formazione professionale per imprese artigiane piccole e medie e alla formazione continua per adulti, con l’obiettivo di creare uno spazio dove far crescere e alimentare una prospettiva europea comune e condivisa.

Il progetto, in questa fase iniziale, si è articolato in quattro eventi: i primi due dedicati ai formatori e alle istituzioni ed enti di formazione, il terzo e il quarto, quello conclusivo, dedicato alla presentazione dei risultati e delle prospettive del progetto agli stakeholder e interlocutori politici.

Nell’evento conclusivo, che si è svolto a Roma il 22 marzo, è stato presentato e commentato il documento finale, uno dei principali output della Community, nel quale sono elencate le raccomandazioni chiave sui temi della formazione continua che le Associazioni di rappresentanza delle Pmi europee riportano a livello politico europeo e nazionale. Il documento è il risultato delle interazioni e della condivisione di idee e punti di vista che sono emersi dalla piattaforma Craft e SMEs Vet Net.  Durante l’evento è stato esaminato l’impatto della piattaforma sulla comunità degli enti formativi e sono stati analizzati i risultati e le proposte dei partner del progetto e dei membri della comunità di pratiche. Sono state, infine, esplorate le prospettive future e il potenziale ulteriore sviluppo della rete C-VET e della collaborazione tra le parti interessate nel campo della formazione professionale per l’artigianato e le Pmi.

 

Il progetto ha riscosso l’interesse dell’europarlamentare Daniela Rondinelli che ha manifestato il proprio sostegno alla sua continuazione,  ponendo l’attenzione sulla necessità di aprire uno spazio di discussione tra gli attori della formazione e il parlamento europeo, attraverso un tavolo dedicato alla formazione continua.

“La formazione professionale che ora è affidata esclusivamente ai privati, dovrebbe essere considerata un diritto del cittadino – ha affermato la Rondinelli – in questo modo l’Europa potrà essere più vicina ai propri cittadini e alle imprese”.

 

Giuseppe Vivace, direttore della Fondazione Ecipa, a valle dell’incontro conclusivo ha dichiarato: “La Fondazione è molto soddisfatta del lavoro svolto insieme ai nostri partner perché ci ha consentito di costruire una progettualità concreta partendo dalle migliori esperienze della formazione continua per adulti. Essere stati capifila ci riempie di orgoglio e, allo stesso tempo, di responsabilità, poiché, trattandosi di una delle poche attività di creazione di una piattaforma digitale europea, ci pone nella condizione di dare continuità al progetto. Apprezziamo, pertanto, le valutazioni fatte da tutti i nostri partner e dalla eurodeputata Rondinelli, che crede nel progetto e nella sua continuità”.

 

Per sapere di più sul progetto, visita il sito web.

Questo articolo Formazione, Ecipa capofila della piattaforma europea è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI