Dalla Commissione europea un’inventario online degli strumenti e buone pratiche digitali nel turismo

La Direzione generale per il mercato interno, l’industria, l’imprenditoria e le PMI della Commissione europea (DG GROW) ha aperto una sezione sul proprio sito dedicata all’inventario degli strumenti e delle pratiche digitali nel turismo.

L’inventario online rappresenta uno dei primi risultati concreti del Tourism Transition Pathway e dell’Agenda UE per il turismo 2030 nell’ambito della transizione digitale, e raccoglie un elenco di informazioni su strumenti e pratiche digitali utilizzati nei paesi UE. Disponibile a tutti gli interessati del settore, l’elenco raccoglie buone pratiche che possono offrire agli utenti vantaggi tangibili ed esempi che possono essere replicati da chi si trova ad affrontare sfide analoghe.

L’elenco online sarà aggiornato periodicamente sulla base dei contributi forniti dalle parti interessate tramite un sondaggio dedicato che rimarrà aperto con l’invito a contribuire condividendo buone pratiche relativamente a strumenti e pratiche digitali che non necessariamente devono essere ‘high-tech’ o sviluppati interamente fin dall’inizio, ma che possono riferirsi anche a modi innovativi per utilizzare o adattare uno strumento o un elemento commerciale esistente (ad esempio, database, software per ufficio, Google maps/ drive, gruppo Facebook, ecc.).

Il fine è quello di condividere informazioni a beneficio di tutte le parti interessate nel mondo del turismo. Tutte le informazioni saranno poi disponibili sulla nuova piattaforma collaborativa ‘Insieme per il turismo UE – T4T’, che sarà sviluppata entro la fine del 2023.

L’inventario online è consultabile al LINK.

Questo articolo Dalla Commissione europea un’inventario online degli strumenti e buone pratiche digitali nel turismo è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI