Costantini: “C’è bisogno di una classe dirigente coesa”

“La posta in gioco è altissima, è un momento importante di democrazia, senza dimenticare che ci sono tante partite in ballo che necessitano della massima attenzione. L’Italia in questo momento non può permettersi di litigare, ci troviamo di fronte a scelte importanti, stiamo prendendo impegni dirimenti per il futuro immediato, ma soprattutto delle nuove generazioni”. Il presidente nazionale CNA, Dario Costantini, intervistato ai microfoni del Gr di Rds, ha commentato così la corsa al Quirinale, fornendo il punto di vista delle imprese.

Ma oltre alle elezioni del presidente della Repubblica il Paese combatte quotidianamente con le questioni economiche legate all’emergenza pandemica, come il rincaro delle materie prime e il caro-energia. “Ci sono nostri associati che stanno già registrando rincari del 50% sui costi energetici – prosegue Costantini – è il momento di intervenire e ci aspettiamo una programmazione seria che guardi al futuro. Per questo abbiamo bisogno di una classe dirigente coesa sugli obiettivi che spettano al nostro Paese”.

Clicca qui per ascoltare l’intervista.

Questo articolo Costantini: “C’è bisogno di una classe dirigente coesa” è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI