CNA: Il rilancio del porto deve poter offrire nuove opportunità alla subfornitura

La CNA interviene sul tema delle infrastrutture al porto.
“Conosciamo bene – dice Lucia Trenta responsabile CNA Produzione Ancona – la realtà in fermento della nautica anconetana, che negli ultimissimi anni ha saputo rilanciarsi ampliando le cifre degli yacht in ordine, delle maestranze e dei fatturati. Tutto ciò significa per la città importanti prospettive occupazionali e di creazione di ricchezza, dunque accogliamo con favore i numerosi nuovi progetti previsti dall’autorità portuale di sistema e da Fincantieri ad Ancona, che saranno certamente utili a rendere l’area del porto più fruibile e più funzionale ai cantieri che in esso operano. Allo stesso tempo confidiamo che questo rilancio possa giovare alle altre attività economiche insediate al porto o ad esse connesse. Per questo riteniamo strategico proseguire nello sviluppo di un vero e proprio “Distretto del Mare” che coinvolga le numerose micro, piccole e medie imprese della subfornitura.”

“La CNA di Ancona – prosegue Trenta – da anni lavora a questo scopo, avendo organizzato numerosi focus group che hanno coinvolto decine di imprese del settore ed incontri con l’Autorità Portuale e gli assessori del Comune di Ancona preposti a porto, viabilità e lavori pubblici. Lo scorso anno inoltre è stata realizzata una importante Giornata della Cantieristica nell’ambito di Tipicità in Blu, durante la quale un convegno ha fatto sul punto sullo stato dell’arte di progettualità presenti e future ed un B2B ha messo in relazione centinaia di imprenditori ed operatori economici del porto di Ancona e non solo. Questo settore può rappresentare un’utile opportunità per nuove produzioni, anche riconvertendo parte della subfornitura che oggi lavora in settori in crisi (carpenteria metallica, impiantistica, allestimenti in legno ecc) e costituendo un network a disposizione delle richieste dei cantieri navali. Ecco perché abbiamo chiesto al Comune di Ancona di replicare l’ottima esperienza dello scorso anno, nell’ambito di Tipicità in Blu 2020”.

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI