CNA e Liceo Artistico “Mannucci” di Jesi insieme per un progetto sulla imprenditorialità

CNA Ancona e il liceo artistico “Mannucci”, sede di Jesi, hanno avviato nei giorni scorsi un nuovo progetto di promozione dell’auto imprenditorialità rivolto ai ragazzi delle classi IV° e V° ad indirizzo Design. L’obiettivo è quello di far sperimentare agli studenti esperienze “di mercato” in un contesto protetto, quale quello scolastico, valorizzando e integrando aspetti del percorso formativo d’indirizzo con l’educazione all’imprenditorialità, anche in chiave orientativa.

Il progetto fa parte di un percorso PCTO più complesso in cui sono coinvolti altri partner quali l’ITS Marche Academy Tecnologia & Made in Italy e la CCIAA delle Marche, progettato con il supporto tecnico di Anpal Servizi, il cui obiettivo generale è quello di far comprendere agli studenti l’importanza dello spirito di iniziativa e dell’assunzione di responsabilità quali competenze per lo sviluppo personale e professionale, non solo per la carriera imprenditoriale, ma anche per promuoversi efficacemente nel mercato del lavoro come lavoratori autonomi o dipendenti.

Nell’ambito di questo progetto, nei giorni scorsi la resp. CNA Artistico Ancona Lucia Trenta e la collega Debora Sestilli hanno proposto una giornata formativa agli studenti del corso di design, che si è realizzata mediante il gioco “Intrap(P)rendere con i Creax”, il kit didattico sviluppato dalla CNA per esplorare le organizzazioni lavorative e simulare la creazione di un’impresa.

Il gioco è stato molto apprezzato dagli studenti che, divisi in piccoli gruppi, si sono confrontati sui 6 temi ritenuti strategici per l’avvio di un’impresa ovvero: le caratteristiche dell’imprenditore, l’idea di impresa, il mercato, la fattibilità economica, la tenuta finanziaria e l’organizzazione.

La prossima tappa del percorso che coinvolge CNA si svolgerà in primavera e prevede incontri con artigiani digitali ed esperti “di settore”, per approfondire il mercato del lavoro locale, le problematiche e le sfide dell’artigianato artistico, nonché i nuovi canali digitali per la promozione dei prodotti, attraverso la presentazione di “case history”.

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI