CNA Balneari Senigallia: “Apprezziamo il via libera delle commissioni alle misure sul settore”

La CNA Balneari di Senigallia ritorna da Roma fiduciosa dopo l’annuncio del via libera delle commissioni Bilancio e Affari costituzionali del Senato agli emendamenti relativi alle misure sul proprio settore nell’ambito della legge di conversione del cosiddetto Milleproroghe.

La proroga di cinque mesi dei termini della mappatura per il rilevamento delle disponibilità della “risorsa spiaggia”, oltre allo slittamento di un anno della messa a gara delle concessioni e l’apertura di un tavolo a Palazzo Chigi. Sono questi i tre provvedimenti chiesti espressamente da CNA Balneari nel corso degli incontri tenuti di recente con il ministro degli Affari europei, Raffaele Fitto, sostenuti dalle adesioni della categoria nelle assemblee svoltesi dalla Liguria alla Sicilia.

“CNA Balneari ritiene che la mappatura rileverà la non scarsità della “risorsa spiaggia”– dichiara Giacomo Mugianesi responsabile CNA Balneari Ancona – con la contestuale disponibilità per programmare nuove iniziative imprenditoriali, assicurando continuità alle attuali 30mila attività familiari – prosegue Mugianesi – questo aspetta renderà di fatto inapplicabile la Direttiva Bolkestein alle concessioni ora in essere, inoltre la stessa mappatura, potrebbe evitare contenziosi in Europa chiudendo una vertenza che dura ormai da quindici anni”.

ASSOCIATI