Al via la domanda per l’indennità dei lavoratori con part time verticale

È stata pubblicata la circolare n. 115/2022 per il riconoscimento dell’indennità una tantum a favore dei lavoratori a tempo parziale ciclico verticale. Lo comunica Inps che stabilisce la scadenza della domanda al 30 novembre. Il decreto Aiuti (decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50) ha previsto, infatti, il riconoscimento di un’indennità pari a 550 euro per il 2022. Destinatari della misura sono i lavoratori dipendenti di aziende private, già titolari nel 2021 di un contratto di lavoro a tempo parziale ciclico verticale caratterizzato da periodi non interamente lavorati di almeno un mese.

A chi spetta

Può accedere alla prestazione il lavoratore che, in forza del suddetto contratto, nell’alternanza dei periodi di lavoro e non lavoro possa fare valere un periodo continuativo di non lavoro di almeno quattro settimane (e nel complesso un periodo di non lavoro non inferiore a sette settimane e non superiore a venti settimane). Per gli assicurati del Fondo Pensioni Lavoratori Dello Spettacolo il periodo sarà parametrato in giornate.

Incompatibilità

Ai fini del riconoscimento dell’indennità il lavoratore, al momento della trasmissione della domanda, non deve essere titolare di altro rapporto di lavoro dipendente, di trattamento pensionistico diretto o di Naspi, ancorché sospesa.

La domanda

Oltre ai consueti cabali Inps, è possibile presentare domanda anche attraverso gli Istituti di Patronato. Collegandosi al sito di Epasa – Itaco è possibile trovare la sede più vicina e prendere un appuntamento con un operatore specializzato che seguirà tutto l’iter della pratica.

 

 

Questo articolo Al via la domanda per l’indennità dei lavoratori con part time verticale è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI