Marche, “Criminali si diventa”, il film esempio virtuoso di collaborazione  

Giovedì, sugli schermi di tutta Italia, uscirà Criminali si diventa, il film diretto da Luca Trovellesi Cesana e Alessandro Tarabelli.
 
Saluta l’uscita del film con particolare soddisfazione CNA Cinema e Audiovisivo Marche perché si tratta di un primo esempio virtuoso di come possano nascere collaborazioni e coproduzioni tra imprese della stessa regione grazie all’azione rappresentativa, di interscambio e associativa, svolta da CNA. Tutte e tre le imprese coinvolte nella produzione e realizzazione del film, sono associate a CNA Cinema e Audiovisivo Marche, così come molte della sale dove sarà proiettato il film ed hanno, dopo essersi conosciute, deciso di lavorare attorno ad un progetto comune. Si tratta di una produzione che per la prima volta vede la collaborazione e la contaminazione professionale di diverse realtà cinematografiche. Non solo. Questo film ha fatto lavorare tante maestranze locali: dall’imponente staff tecnico a quello artistico; in totale una grande troupe attorno alla quale hanno ruotato almeno un centinaio di persone con tanti giovani. Molti, accanto a quelli più noti del cast artistico, gli attori locali coinvolti nelle scende del film. Una pellicola che mostrerà tutte le Marche e che ha fatto tappa da nord a sud della Marche: Fano, Ancona, Civitanova e Fermo.
 
L’action comedy, che porta anche la firma di Henry Secchiaroli come aiuto regista, ruota intorno al furto di una preziosa opera d’arte e al desiderio di riscatto di una banda di improvvisati criminali, guidati da un esperto del settore. Ha come protagonisti la giovanissima Martina Fusaro, nei panni di una studentessa/vicedirettrice di un pub, ed il veterano Ivano Marescotti, ex ladro d’arte appena uscito dalla gattabuia.
 
Nel cast, tanti i volti noti al pubblico italiano: Ugo Dighero nel ruolo di frate; Lodo Guenzi (cantante de Lo Stato Sociale) interprete di un tuttofare soprannominato “Benfatto” per la sua passione per la marijuana, Andrea Beruatto nella parte di un playboy, Orfeo Orlando è un simpatico falsario, Carola Abdalla Said una hacker di origini africane. Completano il team: Giacomo Bottoni nel ruolo di “Ossario”, Beatrice Aiello come Procuratore Capo, lo “svizzero” Salvatore de Santis, Greta Oldoni capo della sorveglianza del Museo e Kelly Chen Yingshan, la misteriosa committente della banda.
La produzione del film è di Sydonia Production, di Luca Trovellesi Cesana, insieme a Luigi Lucentini e Fabrizio Renzi. La commedia, la cui organizzazione generale è di Nazareno Gismondi, è stata sceneggiata da Giorgio Vignali.
 
 

Questo articolo Marche, “Criminali si diventa”, il film esempio virtuoso di collaborazione   è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI