Progetto Turnover: inaugurate le opere di Francesca Tilio

Sono state svelate sabato 22 Febbraio le due opere della fotografa jesina Francesca Tilio, in seno al progetto Turnover. Le due fotografie immortalano angoli poetici e dal gusto romantico della città di Jesi, rendendo l’Arco del Magistrato un museo a cielo aperto in pieno centro.
La fotografa ha voluto, con queste opere, raccontare la città attraverso una visione personale e lei ha scelto di farlo attraverso gli studi degli artisti, misteriosi, bellissimi e poco conosciuti.
La prima ad aprirle la porta è stata Marta Mancini, che con la sua pittura primitiva e raffinata ha da sempre catturato l’occhio della fotografa. Il suo studio è incastonato in un piccolissimo chiostro, un luogo magico che apparteneva ad un antico orefice.
«Anche le prossime opere della Tilio – ha specificato Simona Cardinali – avranno come oggetto l’atelier di altri artisti jesini. Questo permette di conoscere luoghi nascosti e magici della città e anche lo stesso artista di turno. La poetica della fotografa mette in scena soggetti femminili scelti per determinate caratteristiche particolari. Il dettaglio interessante è la comunione con le istituzioni museali per cui le modelle indossano abiti della marchesa Maria Cristina Colocci conservati nella Casa Museo di famiglia».

Potete ammirare le opere sotto l’Arco del Magistrato di Jesi, accanto al Caffè Imperiale. Un progetto del Comune di JesiJesi Cultura e Turismo con il contributo di CNA AnconaPremiata Fonderia Creativa e il coordinamento di Simona Cardinali.

 

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI