Via della Loggia: la necessità di una soluzione

Il confronto con l’amministrazione su Via della Loggia continua: la CNA favorevole ad implementare la soluzione del senso unico

Una soluzione per via della Loggia va trovata ed in fretta e riteniamo necessario proseguire con la proposta concordata già anni fa: un senso unico con l’installazione dei semafori intelligenti. Questa la posizione della CNA di Ancona in riferimento ad uno dei nodi del traffico cittadino.

Il progetto di ripavimentazione della via aveva un percorso già concordato per trovare una soluzione alla difficoltà di convivenza tra pedoni e circolazione stradale: quella di installare dei semafori intelligenti che avrebbero permesso di instaurare un senso unico, interrotto solo per brevi istanti nel momento in cui i mezzi pesanti (che non potevano fare il nuovo percorso) sarebbero tornati indietro. Questo sarebbe stato possibile grazie al fatto che il semaforo posto in direzione porto (per i veicoli provenienti dal Lungomare Vanvitelli) avrebbe riconosciuto i mezzi pesanti e avrebbe permesso il transito in direzione opposta (bloccando momentaneamente la circolazione proveniente da piazza della Repubblica).
Ora sembrerebbe che tale soluzione sia rimessa in discussione.

La CNA di Ancona ribadisce la sua posizione favorevole al senso unico, motivandola con più punti a favore:


1. E’ evidente che la via, anche per la presenza di importanti opere artistiche, necessità di una soluzione che permetta il passeggio senza pericolo. La viabilità a doppio senso restringe troppo la carreggiata e mette in pericolo i pedoni;
2. La soluzione dei semafori intelligenti era una soluzione già condivisa al momento in cui abbiamo iniziato il percorso di ristrutturazione della via;
3. L’amministrazione ha già investito nell’impianto semaforico ed ora il rischio è di buttare al vento fondi già investiti;
4. Il senso unico garantisce l’accesso dei veicoli al duomo, sia per le auto che per i mezzi pesanti grazie alla soluzione del riconoscimento del mezzo.

“In via della Loggia siamo ormai andati troppo avanti per tornare indietro – commenta Andrea Cantori, segretario della CNA di Ancona – Cambiare in corsa può essere controproducente e vanificare tutti gli sforzi che sono stati fatti per rendere più accogliente una via che è uno scrigno di arte. Via della Loggia, infatti, è la porta di entrata principale per la città storica. Un biglietto da visita che deve essere reso sicuro per i pedoni. – conclude Cantori – A nostro giudizio, arrivati a questo punto, sarebbe più logico partire con una sperimentazione a tempo, visto che già l’impianto semaforico è stato installato, verificarne il funzionamento e se vi sono “effetti collaterali”.

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI