“Una cartolina da Fabriano”, questa l’ iniziativa natalizia organizzata da CNA e promossa dal Comune di Fabriano

La CNA, in collaborazione con il Comune di Fabriano, ha ideato un’iniziativa natalizia rivolta a commercianti, clienti e visitatori della Città della Carta con il fine di promuovere le eccellenze culturali del territorio e stimolare le persone a far tappa in centro storico e nelle vie circostanti.

Nello specifico, verrà distribuita dalla CNA una cartolina in tre versioni, ognuna della quale avrà sul fronte un’opera del celebre pittore fabrianese Allegretto Nuzi, le cui opere saranno esposte fino al prossimo 30 gennaio presso la Pinacoteca Civica Bruno Molajoli nell’esposizione intitolata “Allegretto Nuzi e il 300 a Fabriano, oro e colore nel cuore dell’Appennino”.

Nel retro della cartolina sono descritte tutte le informazioni inerenti luoghi e orari di visita nella mostra, nonché le convenzioni attivate dal Comune di Fabriano con altre mostre presenti a Gubbio e Sassoferrato.

Inoltre, la stessa cartolina ha una sezione che i negozianti potranno utilizzare anche come “gift card” in vista dello shopping natalizio.

Così Marco Silvi, Referente CNA Area Montana: “Quest’anno la CNA ha organizzato iniziative natalizie di diversa natura, coinvolgendo i commercianti nelle principali città della provincia, non poteva certo mancare Fabriano. L’idea è molto semplice e l’obiettivo è quello di valorizzare ulteriormente la città sponsorizzando un’eccellenza assoluta come l’esposizione dei dipinti di Allegretto Muzi, fornendo alle persone un incentivo in più per visitare il centro storico e non solo. La cartolina di auguri potrà essere utilizzata anche come buono regalo nei negozi che aderiranno all’iniziativa ed è dunque ovviamente rivolta tanto ai visitatori da fuori città che ai fabrianesi”.

Anche Nello Fiorucci, Assessore al Turismo del Comune di Fabriano, plaude all’iniziativa della CNA: “Il Comune sostiene convintamente questo progetto in quanto abbina la promozione, in collaborazione con gli operatori economici, del centro storico in occasione del Natale con quella della mostra Oro e colore dell’Appennino. Sia esso un modello da replicare per innescare un nuovo percorso di sviluppo del centro storico e attivare le potenzialità derivanti dalla nuova regolamentazione dell’accesso allo stesso”.

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI