Ultima chiamata per i centri storici dell’Emilia Romagna

 
Parte il countdown all’apertura dell’ultima finestra del bando “Rivitalizzazione dei centri storici dei comuni colpiti dal sisma”.
Dalle ore 10 del 4 marzo 2021 alle ore 13 del 6 aprile 2021, imprese, attività professionali, associazioni, fondazioni ed enti no profit potranno presentare le domande per accedere a quasi 5 milioni di euro per progetti per la riqualificazione o l’apertura di nuove attività nei centri storici e nelle frazioni dell’Emilia Romagna.
I progetti dovranno prevedere interventi relativi a insediamento, riqualificazione, ammodernamento o ampliamento delle attività d’impresa, professionali e no profit, in immobili localizzati nelle aree dei centri storici, delle frazioni o di altre aree dei comuni indicati nel bando.
L’obiettivo prioritario dovrà essere quello di aumentare l’attrattività dei luoghi e l’aumento dei flussi di persone verso le aree stesse.
Il contributo va dal 50% sino all’80% di tutte le spese sostenute dal 1 settembre 2020 ammissibili, che peraltro sono diverse e numerose: si va da quelle edili ed impiantistiche strettamente connesse all’attività, all’acquisto di attrezzature e mobili, macchinari e beni strumentali, hardware e software, i costi per la realizzazione di siti internet ed e-commerce, l’acquisto e l’allestimento di mezzi elettrici connessi all’attività e, fino a un massimo del 15%, le spese pubblicitarie correlate all’investimento.
Per informazioni è possibile contattare la sede CNA più vicina.

Questo articolo Ultima chiamata per i centri storici dell’Emilia Romagna è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI