Tutto quello che c’è da sapere sul Superbonus. Guida completa dell’Agenzia delle Entrate

Pubblicata la circolare dell’Agenzia delle Entrate con tutte le regole aggiornate sul Superbonus. L’Agenzia fa il punto sulla misura, introdotta dal decreto Rilancio (Dl n. 34/2020) per le spese sostenute per interventi di efficientamento energetico e di riduzione del rischio sismico e di installazione di impianti fotovoltaici e di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. La circolare n.23/E riepiloga in maniera sistematica tutti i chiarimenti resi finora in tema di Superbonus: dalla platea dei beneficiari agli edifici interessati, dal tipo di interventi alle spese ammesse alla detrazione.

Tutte le indicazioni in un documento

La circolare fornisce un quadro riassuntivo dei chiarimenti resi in tema di Superbonus, sentiti il Ministero dello Sviluppo Economico, l’Ente Nazionale per l’Energia e l’Ambiente (Enea) e la Commissione consultiva costituita presso il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. Il documento tiene conto di tutte le risposte fornite alle istanze di interpello presentate dai contribuenti e commenta le più recenti modifiche normative.

Gli argomenti principali trattati sono i seguenti:

  • Soggetti che possono fruire del Superbonus;
  • Edifici interessati;
  • Tipologie di interventi;
  • Spese ammesse alla detrazione;
  • Opzione per lo sconto in fattura o per la cessione del credito in alternativa alle detrazioni;
  • Adempimenti procedurali.

Ognuno di questi punti contiene una serie di sottocategorie utili a distinguere ogni singola casistica.

Il Superbonus 110% prevede attualmente le seguenti scadenze:

  • Persone fisiche su singole unità residenziali: 30/09/2022 (con la possibilità di prolungare fino al 31/12/2022 se, alla data del 30 settembre, risultano completati i lavori per almeno il primo SAL del 30%);
  • IACP e cooperative di abitazione a proprietà indivisa: 30/06/2023 (con possibilità di proroga fino al 31/12/2023 se, alla data del 30 giugno, sono stati completati i lavori per almeno il 60% con 2 SAL);
  • ASD per i soli lavori sugli spogliatoi: 30/06/2022 senza proroga.

Per quanto riguarda infine i condomini, le persone fisiche che operano su edifici unifamiliari, le persone fisiche che operano su singole unità appartenenti ad edifici plurifamiliari, nonché le ONLUS, le APS e le ADV, i termini sono fissati come segue:

  • Aliquota al 110% per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2023;
  • Al 70% per le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2024;
  • Al 65% per le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2025.

Clicca qui per leggere la circolare completa

Vuoi rimanere sempre informato sulle ultime novità e aggiornamenti per le imprese?

Iscriviti al canale WhatsApp Infoimprese di CNA Ancona. È gratis.


Iscriviti

whatsapp cna

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI