Super green pass: le novità per aziende e lavoratori

Introdotta la nuova misura per il contenimento dell’epidemia, che torna a creare disagi in Europa e nel mondo con la quarta ondata. Si tratta di un certificato verde rafforzato, detto anche super green pass, che spetta ai vaccinati e ai guariti dal Covid-19, mentre si fanno più severe le limitazioni per chi non si è ancora sottoposto alla vaccinazione.

Durante l’ultimo Consiglio dei Ministri, riunitosi lo scorso 24 novembre, sono state introdotte nuove regole per contrastare il rialzo dei contagi da Coronavirus, che saranno in vigore dal 6 dicembre al 15 gennaio 2022. Al fine di tutelare il regolare svolgimento delle attività economiche e sociali, già in zona bianca bisognerà essere muniti di super green pass per accedere a luoghi pubblici (bar, ristoranti, cinema, teatri, piscine, palestre, ecc.), agli eventi sportivi, alle feste e alle cerimonie pubbliche.

Per accedere al luogo di lavoro sarà ancora valido il green pass “base”, quindi ottenuto dopo la vaccinazione, oppure se guariti dal virus, oppure con tampone negativo a partire dalle 48 ore precedenti (se antigenico) o 72 ore precedenti (se molecolare). Per accedere alle mense aziendali, invece, è necessario munirsi del certificato verde rafforzato. Si ricorda che di recente è stata introdotta la possibilità di consegnare al datore di lavoro il proprio certificato verde, previa firma di una liberatoria, al fine di snellire gli accertamenti quotidiani sul luogo di lavoro.

Il Governo ha annunciato anche un rafforzamento dei controlli, quindi sarà premura degli addetti alla ristorazione, alle sale teatrali e cinematografiche, alle palestre, piscine e di tutti quei luoghi pubblici dove si può accedere solo se possessori di super green pass, accertarsi ancora più scrupolosamente che i propri clienti possano accedere regolarmente alle proprie strutture.

Il nuovo provvedimento, inoltre, estende l’obbligo vaccinale alle seguenti categorie, a partire dal 15 dicembre:

  • personale amministrativo della sanità;
  • docenti e personale amministrativo della scuola
  • militari
  • forze di polizia (compresa polizia penitenziaria) e personale del soccorso pubblico

Altra novità è rappresentata dalla riduzione della validità del green pass, che passa da 12 a 9 mesi. I 9 mesi decorrono dalla data di completamento del ciclo vaccinale primario. In caso di somministrazione del richiamo decorrono nuovamente da quella data.

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI