Summer Jamboree: continuità nelle cose ben fatte

La CNA a fianco del sindaco Olivetti per chiedere alla Regione di sostenere l’evento

 

Come noto il Summer Jamboree nasce a Senigallia per una splendida intuizione di un gruppo di appassionati locali e che negli anni è cresciuto grazie alla passione di chi l’ha imbastito e delle diverse Amministrazioni Comunali di Senigallia che negli anni ci hanno creduto fino in fondo, a dispetto degli scettici e dell’incalzante pressione di altri luoghi balneari pronti ad accaparrarsi l’evento.

Per merito di questa virtuosa sinergia positiva e complementare, la nostra città ha beneficiato del fulcro delle iniziative, connotandone in buona parte il profilo turistico estivo e destando curiosità ed interesse di un pubblico ampio e variegato per provenienza, genere ed età anagrafica.

La CNA ritiene che sarebbe una scelta a dir poco insensata perdere ora tale patrimonio marchigiano, “buttare a mare” anni e soldi dei contribuenti investiti su questa manifestazione e quindi il ruolo che il comune di Senigallia ha guadagnato nel cartellone estivo delle iniziative regionali.

Per tale motivo, condividiamo e supporteremo in ogni modo possibile l’appello del sindaco Olivetti alla Regione Marche per dare continuità a ciò che è stato ben fatto, soprattutto a beneficio delle nostre imprese, che godono dell’indotto del Summer Jamboree e che auspichiamo possano essere sempre più coinvolte. Questo anche in virtù del fatto che il Festival Internazionale di musica e cultura dell’America anni ’40 e ’50 ha oramai ricadute e genera benefici per tutta la comunità delle Marche.

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI