“Sostegni Bis”, al via le domande per palestre, piscine e discoteche

I contributi a fondo perduto previsti dal decreto “Sostegni Bis” possono essere finalmente richiesti dai titolari delle attività più colpite dalla pandemia, in seguito alle restrizioni che ne hanno visto la chiusura prolungata. Le domande per il riconoscimento del contributo a fondo perduto per titolari di discoteche, sale da ballo e di altre attività, come cinema, teatri, palestre e piscine, possono essere presentate all’Agenzia delle Entrate in via telematica dal 2 fino al 21 dicembre 2021.

Sono previste, in particolare, due tipologie di contributo:

  • fino a 25mila euro per discoteche, sale da ballo, night club e attività simili, che risultavano chiuse al 23 luglio 2021;
  • fino a 12mila euro per palestre, piscine, parchi divertimento, musei e cinema (in generale attività operative nei settori di svago, benessere, sport e intrattenimento), rimaste chiuse per almeno 100 giorni tra il 1° gennaio e il 25 luglio 2021.

Il secondo contributo spetta in misura variabile da 3.000 a 12.000 euro a seconda del livello di ricavi del richiedente, della disponibilità di risorse e dell’ammontare complessivo delle richieste ammissibili.

Per poter beneficiare degli aiuti previsti dal decreto, alla data di presentazione dell’istanza i soggetti beneficiari devono:

  • essere titolari di partita IVA attiva prima della data di entrata in vigore del decreto-legge 23 luglio 2021,
  • essere residenti o stabiliti del Territorio dello Stato;
  • non essere già in difficoltà al 31 dicembre 2019

Vuoi una consulenza CNA personalizzata sulla tua situazione per ricevere il contributo? Fai clic sul pulsante sottostante e compila il modulo

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI