Sei un artigiano e stai digitalizzato la tua impresa? Accedi al bando della Regione

Artigiano digitale

Bando scadutovai alla nuova edizione

Continua l’azione della Regione Marche a sostegno delle imprese artigiane del territorio. Nell’ambito della Legge Regionale 19/2021, dopo le misure a sostegno delle imprese artigiane neonate e quello per l’ammodernamento dei locali e dei macchinari,  la Regione ha pubblicato una nuove misura destinata a tutte le imprese artigiane per la Digitalizzazione e ammodernamento strutturale e tecnologico delle imprese artigiane.

Qui trovi il Bando e la scheda di sintesi del Confidi Unico.

Si tratta di un fondo di € 1.000.000 per numerose attività di efficientamento dell’impresa artigiana messe in campo dal 01/01/2020 con la finalità di digitalizzazione i processi aziendali e l’ammodernamento tecnologico tramite l’acquisto di software, hardware o servizi di consulenza specialistica.

Nello specifico, rientrano progetto per:

  • il miglioramento dell’efficienza aziendale;
  • lo sviluppo di soluzioni di e-Commerce;
  • la connettività a banda larga e ultralarga;
  • il collegamento Internet con tecnologia satellitare, con acquisto di decoder e parabole nelle aree in condizioni geomorfologiche che non consentono l’accesso a reti terrestri o laddove gli interventi infrastrutturali risultino scarsamente sostenibili economicamente o non realizzabili;
  • web marketing;
  • Implementazione di CRM aziendali;
  • Digitalizzazione dei processi;
  • Realtà aumentata;
  • Raccolta e/o valorizzazione di dati e informazioni e loro protezione;
  • Automazione robotica (sensoristica implementazione e configurazione di schede arduino/rapsberry e similari).

Quali spese sono ammissibili?

  • le spese per l’acquisto di hardware, software e servizi di consulenza specialistica strettamente finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali;
  • le spese per l’acquisto di hardware, software specifici per la gestione aziendale;
  • le spese riferite alle transazioni on-line e per i sistemi di sicurezza della connessione di rete, e servizi di consulenza specialistica strettamente finalizzati allo sviluppo di soluzioni di ecommerce;
  • le spese relative all’acquisto e all’attivazione di decoder e parabole per il collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • le spese purché strettamente correlate agli ambiti di attività con esclusivo riferimento ai costi di realizzazione delle opere infrastrutturali e tecniche, quali lavori di fornitura, posa in opera, collaudo e ai costi di dotazione e installazione degli apparati necessari alla connettività a banda larga e ultralarga.

Quant'è il contributo?

Il contributo totale concedibile, pari al 50% delle spese ammissibili, non può superare € 15.000 e l’investimento non può essere inferiore a € 10.000.

La scadenza?

Le domande vanno presentate entro il 15 Marzo 2022 tramite il sistema PROCEDIMARCHE. È possibile avvalersi di un consulente del Confidi Unico.

Vuoi una consulenza o partecipare al bando? Compila il form

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI