Saldi estivi: a Fabriano partenza negativa

FABRIANO – La Cna di Fabriano ha effettuato un sondaggio tra i commercianti del centro e della periferia e registra dati negativi legati alla partenza dei saldi di sabato scorso.
“Da un’intervista telefonica effettuata a campione – spiega Andrea Riccardi segretario della Cna di zona – la percezione è che i saldi sono partiti in maniera fiacca e le aspettative non sono positive. Sia in centro, che nei quartieri periferici, i commercianti hanno risposto, nella maggior parte dei casi, che, rispetto ai saldi del 2015, si è verificata una riduzione nelle vendite”.
Secondo l’indagine condotta dalla Cna di Fabriano i saldi, sia nel settore abbigliamento, che accessori e calzature registrano un calo nelle vendite, anche se non manca chi risponde in maniera positiva.
“Questo conferma quanto ormai da molto tempo più che una sensazione sta diventando una certezza – aggiunge Mauro Cucco presidente territoriale della Cna – il commercio è uno dei settori più in difficoltà nella crisi fabrianese. Ciò è dovuto ad una compressione dei consumi delle famiglie che ha toccato livelli mai raggiunti nella nostra città”.
Questa percezione conferma i dati degli ultimi sette anni (dal 2009 ad oggi), che indicano che nel comune di Fabriano si perdono lo 0,3% delle imprese attive.
CNA ZONA FABRIANO

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI