Panificazione e abusivismo, CNA Trapani chiede maggiori controlli

Su segnalazione di alcuni panificatori, e facendo riferimento al decreto Turano n° 335 del 5 marzo 2018 – che disciplina la materia della panificazione in Sicilia e prevede un giorno di chiusura a settimana, oltre che nei giorni festivi – CNA Trapani chiede alle Amministrazioni che vengano disposti maggiori controlli volti a contrastare il fenomeno dell’abusivismo nel settore.

“Chi non rispetta le regole stabilite alimenta una concorrenza sleale che penalizza chi invece lavora tenendo conto della legge”, dichiarano Giuseppe Orlando e Francesco Cicala, rispettivamente presidente e segretario di CNA Trapani.

Le segnalazioni giunte alla CNA territoriale, alla quale sono associati molti panificatori, arrivano in particolare da Marsala, dove il giorno di chiusura, come in altre città, è fissato la domenica.

“I panificatori marsalesi – continuano i vertici di CNA Trapani- ci hanno segnalato la concorrenza sleale di alcuni colleghi ed esercizi commerciali che continuano a produrre e vendere pane fresco anche nei giorni di chiusura. Chiediamo dunque all’Amministrazione comunale di disporre le attività di verifica necessarie a contrastare il fenomeno dell’abusivismo”.

Viene inoltre richiesta maggiore vigilanza sull’attività degli ambulanti itineranti, che “spesso, stazionano davanti a luoghi strategici per la vendita come le scuole, per un lasso di tempo più lungo rispetto a quanto previsto dalla normativa vigente”.

Questo articolo Panificazione e abusivismo, CNA Trapani chiede maggiori controlli è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI