Nuovo Decreto: obbligo vaccinale over 50 e Green Pass per i servizi alla persona e negozi

Dopo il “Decreto Festività“, il Consiglio dei Ministri ha approvato all’unanimità mercoledì pomeriggio nuove disposizione per il contenimento della pandemia che interessano in particolar modo le imprese e il mondo del lavoro.

Ci sono ancora diversi punti non definiti, a partire dalla data di validità delle nuove regole, che verranno probabilmente definite con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto.

Green Pass per i servizi alla persona e negozi

Il Governo ha esteso l’obbligo di Green Pass base (ottenibile quindi anche con tampone) a tutti coloro che accedono ai “servizi alla persona“. Su tale punto sarà necessario un chiarimento su quali attività rientrano in questo ambito, ma è ipotizzabile che il comparto “Benessere” sarà ampiamente interessato.

Il Green Pass base sarà inoltre necessario per andare nei pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali fatte salve eccezioni che saranno individuate in un secondo momento (per le attività che rappresentano il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona).

Obbligo vaccinale per accedere ai luoghi di lavoro per gli over 50

Il Governo ha definito obbligatorio il possesso del Super Green Pass (ottenibile solo con vaccinazione o guarigione) per tutti i lavoratori over 50. Qui è stata definita una data, il 15 febbraio 2022, entro la quale sarà necessario adeguarsi alla profilassi per ottenere il certificato rafforzato per poter recarsi al lavoro.

Rimani aggiornato con le Info Imprese di CNA

Se non vuoi perderti alcuna aggiornamento e novità per la tua attività, iscriviti al canale Telegram Info imprese di CNA.

Oppure approfitta del servizio Info Imprese su WhatsApp. È gratuito

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI