“Niente imposte per 3 anni a chi apre un’attività”. La promessa di Cesarini alla CNA per Santa Maria Nuova

SANTA MARIA NUOVA – Il candidato unico alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale di Santa Maria Nuova, Alfredo Cesarini, ha incontrato lunedì sera i commercianti e gli artigiani del borgo. Un confronto voluto e organizzato da CNA di Jesi, per accendere un riflettore sulle misure economiche e a sostegno delle attività di Santa Maria Nuova.

Il presidente CNA Jesi, Francesco Barchiesi, ha sottolineato sin da subito l’importanza del voto in un Comune che, avendo una sola lista in corsa, rischia di imbattersi in pratiche di commissariamento che non gioverebbero affatto al territorio in termini di opportunità e crescita, soprattutto in questo periodo storico di urgenti necessità legate alla ripresa economica.

Dopo aver ripercorso brevemente i tratti salienti del precedente mandato, che si è distinto per il sostegno alle imprese locali anche attraverso iniziative che hanno visto coinvolti gli artigiani del luogo nelle opere pubbliche e di riqualificazione, l’attenzione del dibattito si è spostata sulle proposte per dar nuovo slancio al commercio locale.

Il mondo del commercio e dell’artigianato è cambiato profondamente” ha affermato Barchiesi il quale ha chiesto al candidato Cesarini e a tutta alla lista civica candidata quali azioni intenda intraprendere a sostegno delle attività locali.

Il candidato sindaco ha ribadito la volontà del Comune di escludere le imposte comunali per i primi 3 anni di apertura di una nuova attività, ribadendo come la valorizzazione di porzioni del territorio (come la nuova Piazza Magagnini,  i cui lavori saranno conclusi a breve) potranno costituire uno stimolo per il ripopolamento del centro storico da parte delle attività commerciali.

L’incontro si è concluso con i ringraziamenti da parte del candidato sindaco rivolti alla CNA di Jesi per l’organizzazione dell’importante confronto in vista delle elezioni.

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI