NEWSLETTER CNA PROV.LE ANCONA n. 30/2011

08 Agosto 2011

PARTE DA ANCONA LA RIVOLTA CONTRO IL NUOVO REGISTRO INFORMATICO DELL’OLIO

Far sentire la propria voce nonostante tutto e dire chiaramente NO alla burocrazia e ai costi doppi per i frantoi artigiani. La Cna Alimentare della provincia di Ancona promuove due iniziative sindacali per la modifica del SIAN (Sistema informatico dell’Agricoltura Nazionale).
Il SIAN, dal 1 luglio, informatizza una serie di incombenze che prima di tale data erano cartacee. In particolare, le imprese che producono e quelle che confezionano olio sono obbligate a trasmettere per via telematica i dati relativi alle movimentazioni del prodotto entro un tempo massimo di sei giorni. Tale sistema dovrebbe accelerare e facilitare la repressione delle frodi.
La nuova normativa presenta molti punti di debolezza che preoccupano i titolari di frantoi artigiani.
Innanzitutto, il trasferimento in via telematica di tutta l’anagrafica clienti e fornitori apre un fronte caratterizzato da paure ed angosce. E’ evidente, infatti, che in questa maniera sono disponibili dati di estrema sensibilità per le nostre piccole imprese che potrebbero far gola a molti.
Inoltre, l’obbligo di trasmettere i dati al SIAN entro 6 giorni dà origine ad una mole di lavoro che metterebbe in difficoltà i piccoli frantoi, dove il personale è spesso riconducibile al solo nucleo familiare, soprattutto nel periodo della molitura.
Si segnala la disparità di trattamento tra le imprese artigiane e i produttori agricoli. Le aziende agricole e gli olivicoltori che commercializzano il proprio olio sono esonerate da queste procedure creando una discriminazione fra imprese che incide sulla competizione.
Sensibile alle richieste dei titolari di frantoi, la Cna Alimentare della provincia di Ancona ha promosso un ricorso al Consiglio di Stato e stilato un documento di richiesta di modifica da inviare all’AGEA (Agenzia per l’Erogazione in Agricoltura che gestisce il SIAN).

ESTETICA: NUOVO REGOLAMENTO SUGLI APPARECCHI ELETTROMECCANICI

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministero della Salute: n.110 del 12 maggio 2011 recante “Regolamento di attuazione dell’articolo 10, comma 1 della legge 4 gennaio 1990 n. 1, relativo agli apparecchi elettromeccanici utilizzati per l’attività di estetista”.
Il Regolamento è in vigore dal 30 luglio pertanto da tale data è consentito esclusivamente l’utilizzo delle apparecchiature citate nel relativo elenco e devono essere rispettate le caratteristiche tecniche e le regole di utilizzo previste nelle rispettive schede tecnico-informative.
L’emanazione del Decreto – atteso per 21 anni dalla categoria ed alla cui elaborazione la Cna ha attivamente collaborato con la presenza sistematica ai Tavoli ministeriali competenti – modifica sensibilmente la situazione preesistente, caratterizzata per due decenni da grande incertezza, che ha comportato interpretazioni disomogenee e spesso arbitrarie sul territorio, recando in taluni casi grave discapito agli operatori del settore.
E’ evidente, d’altra parte, che – a fronte di questo strumento normativo – le competenti Autorità, sia a livello centrale che territoriale, abbandoneranno l’atteggiamento di tolleranza adottato in qualche caso e motivato sino ad ora dalla mancanza di punti di riferimento certi ed è pertanto necessario che i Centri si mettano in regola con le apparecchiature secondo quanto previsto dal Regolamento.
E’ dunque opportuno che si proceda ad una verifica delle apparecchiature e, laddove si riscontrassero parametri non compatibili con quanto previsto dalle schede tecniche, si proceda tempestivamente agli opportuni interventi tecnici di adeguamento, laddove possibili.
Il Decreto è scaricabile da an.cna.it

BANDO DI CONCORSO PER LE IMPRESE ROSA

Il Comitato per la Promozione dell’Imprenditoria femminile della Camera di Commercio di Ancona, indice il bando di concorso “Tempi di vita, tempi di lavoro” intendendo premiare le imprese che si distinguono per aver sviluppato politiche attive volte a sostenere la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Beneficiari del bando sono le piccole e medie imprese aventi sede nel territorio provinciale, iscritte al registro delle imprese, attive nei vari settori economici. Sono escluse le imprese femminili che abbiano già beneficiato dei premi in denaro “Impronta d’impresa”.
Per partecipare, le imprese devono compilare apposita domanda disponibile presso la segreteria del Comitato entro e non oltre il 31 ottobre 2011.
Info: tel. 071 5898291

LA CNA PROVINCIALE DI ANCONA ANCHE SU FACEBOOK

Anche la Cna Provinciale di Ancona è su Facebook. L’Associazione ha aperto una pagina fan alla quale, coloro che possiedono un account Facebook, possono aderire ciccando su “Mi Piace”.
La pagina riporta fedelmente tutto quanto viene pubblicato sul nuovo portale della Cna provinciale, all’indirizzo an.cna.it
Un portale più moderno, più funzionale, più facilmente consultabile e ricco di contenuti, compresi i video più significativi inerenti l’attività dell’associazione.

FERIE ESTIVE

Tutti gli Uffici Cna della provincia di Ancona saranno chiusi per ferie estive dal 12 al 26 agosto compresi. Anche l’informazione Cna si ferma, per tornare, puntuale, nel mese di settembre.
La Cna provinciale di Ancona augura a tutti voi buone vacanze.


Ufficio Stampa: Daniela Giacchetti
dgiacchetti@an.cna.it

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI