Nella calza dell’Epifania l’indagine CNA

All’interno della calza della Befana vince la leccornia local, a rilevarlo l’indagine condotta da CNA Agroalimentare ripresa da Radio24.  In molte zone d’Italia, da ben prima che si diffondesse il carbone dolce per l’Epifania si producevano dolci speciali. Una tradizione ripresa massicciamente quest’anno nel solco di un rilancio dei prodotti tipici.

Dai cammelli dolci di pasta sfoglia che si sfornano a Varese, alla fugassa d’la Befanaun dolce tipico dell’area di Cuneo dall’impasto morbido, tondeggiante, al cui interno un tempo venivano nascoste due fave di diverso colore. A chi capitava la fava chiara toccava pagare la focaccia, a chi capitava la fava scura spettava l’acquisto delle bevande.

Ascolta il programma “Due di Denari” di Radio24 

Questo articolo Nella calza dell’Epifania l’indagine CNA è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI