Multine Osimo, i commercianti devono partecipare alle decisioni

OSIMO – Recentemente, una sentenza della Cassazione ha stabilito che le cosiddette “multine”, applicate anche dal comune di Osimo per i trasgressori con ticket di parcheggio scaduto, non sono legittime e quindi va ripristinata la sanzione superiore come previsto dal codice della strada.
Se ne è discusso durante un’assemblea ad Osimo, molto partecipata, che ha visto intervenire i referenti sindacali e dei comitati, oltre ai commercianti del centro storico.
Dall’assemblea sono emerse problematiche che sottolineano come questo provvedimento potrebbe scoraggiare le presenze nel centro storico, ma soprattutto la necessità di reagire e di condividere le scelte che devono essere prese per compensare questa perdita.
Per tale ragione la Cna è intervenuta sostenendo la necessità di ridisegnare gli stalli, ridistribuendo la proporzione tra parcheggi blu e bianchi e quindi individuando nuove zone e aumentando i parcheggi gratuiti. Inoltre tale riprogettazione va pensata anche in funzione di “fasce orarie”, proposte dallo stesso comune, che magari siano gratuite per alcune ore.  Un progetto, che sarà elaborato da un equipe congiunta comune–associazioni–comitati, che dovrà svilupparsi in un percorso partecipativo il cui risultato finale dovrà essere sottoposto al giudizio vincolante (approvazione, diniego o modifica) dell’assemblea dei commercianti tutti. Un percorso democratico e partecipativo richiesto a gran voce dagli stessi commercianti.
CNA ZONA SUD

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI