“Modena heritage tour” piace alla clientela straniera

Sono otto gli itinerari e percorsi turistici del progetto “Modena heritage tour” che hanno incontrato l’interesse di diversi buyers internazionali.

Presentati da CNA Modena in occasione del TTG di Rimini, la Fiera del turismo esperienziale, i percorsi valorizzano l’artigianato artistico ed agro alimentare della provincia e sono stati organizzati in collaborazione con Vivara Viaggi.

Di seguito gli otto itinerari turistici:

– “Mani in pasta” (un percorso pratico attraverso le scoperte enogastronomiche del territorio);

– “Seguendo le correnti” (proposta che mette insieme ecologia, volo aereo e automobilismo);

– “Impara l’arte” (laboratori di arte grafica);

– “Le eccellenze” (espresse dai prodotti più tipici come la salumeria, il nocino e l’aceto balsamico);

– “Artigianalità e sapori” (abbinamento “storico” tra le arti grafiche e i sapori di una volta);

– “L’Appennino tra natura e cultura”;

– “I sapori dell’Appennino”;

– “I motori”.

I 93 compratori stranieri che hanno manifestato interesse alla proposta modenese provengono da diversi Paesi. Apprezzamenti sono giunti, in particolare, da Stati Uniti d’America, Giappone, Ungheria, India e Arabia Saudita.

“Un edizione, quella 2020 del TTG di Rimini, che ha avuto un ottimo riscontro – ha dichiarato il presidente regionale e vice presidente nazionale di CNA commercio e turismo, Roberto Masi – sia per i molteplici contatti con i potenziali acquirenti stranieri, sia per i rappresentanti istituzionali che hanno partecipato ai convegni, tra i quali l’assessore regionale Andrea Corsini, e il componente del consiglio di amministrazione di Enit, Sandro Pappalardo”.

“Ci siamo prefissi l’obiettivo – affermano il presidente di CNA Commercio e Turismo Modena, Primo Bertagni, e il responsabile di CNA Turismo Modena, Marco Poletti – di contribuire alla promozione del nostro territorio attraverso nuove mete e nuovi percorsi, spesso poco conosciuti, in modo da valorizzare le molteplici attività che operano nel settore dell’artigianato artistico e dell’enogastronomia per accogliere i turisti italiani e stranieri nei vari laboratori e permettere loro di vivere nuove esperienze di viaggio”.  In altre parole, evidenziando quella che è la caratteristica di fondo del turismo esperienziale: offrire opportunità di conoscere le tradizioni del saper fare del territorio espresse dalle molteplici attività artigianali non conosciute dal turismo di massa.

Questo articolo “Modena heritage tour” piace alla clientela straniera è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI