Meno di 3 clienti su 10 in negozio a Natale. CNA lancia la campagna “Vicini e Connessi”

Siamo a ridosso del Natale e lo shopping è partito. Già dal Black Friday sei italiani su dieci (59%) hanno approfittano delle promozioni e delle iniziative previste nei negozi, nei mercati e su internet. Questo è quello che è emerso da un’indagine di CNA che per gli acquisti natalizi prevede una spesa media stimata pari a 190 euro a persona. Solo nel lungo week end appena iniziato (Ponte dell’Immacolata) il giro d’affari in tutta Italia girerà attorno ai 6 miliardi di euro.

La maggior parte di chi farà acquisti (41%) spenderà meno di 100 euro, percentuale bassa, si attesta intorno al 4%, invece spenderà sopra i 500 euro. Tra i prodotti più in voga per questo Natale ci sono strumenti elettronici, moda e abbigliamento, prodotti beauty come pure tutti prodotti enogastronomici.

Quest’anno la mensilità in più, per i più fortunati che ce l’hanno, genera un valore di consumi in crescita rispetto al 2022, ma l’inflazione rischia di bruciarne gli effetti positivi per le spese sotto l’albero. Inoltre, i giovani sono preoccupati soprattutto dall’aumento dei costi della spesa alimentare mentre i più anziani per le bollette.

Ed è in questo contesto che CNA Ancona, anche quest’anno, rilancia la campagna di sensibilizzazione “Vicini e Connessi” che da un lato invita le persone a riflettere sui propri acquisti, privilegiando prodotti e aziende del territorio e dall’altro aiuta le attività locali nel loro percorso di digitalizzazione.

“Sempre più spesso perdiamo il contatto con il territorio e con le persone a discapito spesso di prodotti di scarsa qualità e di mancanza di relazioni sociali – dichiara Giacomo Mugianesi, responsabile CNA Ancona per il Commercio -. Con la campagna vicini e connessi vogliamo mandare un messaggio chiaro: ritornare a pensare local, anche attraverso gli strumenti digitali, che possono aiutare a conoscere meglio le attività che ci circondano.”

La tendenza di acquisti porterà solamente un 26% ad acquistare nei negozi fisici, un 15% acquisterà solo online. Il 59% utilizzerà entrambi gli strumenti di acquisto, sia fisico che digitale. Una buona notizia arriva per i negozi di vicinato, quelli slegati dalle grandi catene di distribuzione: oltre il 50% di chi farà regali in negozi fisici acquisterà presso questi esercizi.

Sarà inoltre “Natale green”, l’economia circolare e la sostenibilità sono i principali motori di questa nuova tendenza, ma anche la possibilità di trovare oggetti unici è una leva che spinge molti italiani a intraprendere questa svolta “green”. I più disponibili a fare questa scelta sono i giovani tra i 25 e i 35 anni, che si dimostrano tra i più sensibili verso il tema del rispetto per l’ambiente.

“Il valore del nostro territorio è legato a doppio filo alla rete di produttori, di commercianti e di artigiani che creano ricchezza e sviluppo attraverso il loro fare impresa – si legge sul manifesto di CNA per il lancio della campagna “Vicini e Connessi”- . L’Associazione è oramai impegnata da anni, oltre che nel lavoro di rappresentanza e di stimolo al commercio locale, anche in un’azione di formazione e affiancamento nella digitalizzazione delle imprese del territorio, per permettere a tutte le attività marchigiane (e non solo) di non perdere le occasioni date del commercio digitale. Ma la scelta spetta prima di tutto a chi acquista, sia in negozio che nei tanti shop digitali. Acquistare prodotti del territorio, realizzati e commercializzati da imprenditori locali, significa prima di tutto sostenere la rete di valore sociale ed economico in cui viviamo ogni giorno. Enogastronomia, artigianato, moda, giochi, oggettistica, le opportunità di optare un’azienda del territorio non mancano, basta solamente scegliere di dare valore a chi crea valore!”

Una campagna non solo per i clienti, ma anche per i commercianti. Per i negozi e le attività economiche che vorranno aderire alla campagna, CNA ha infatti riservato due importanti strumenti per iniziare il processo di digitalizzazione della propria attività. Gratuitamente.

Divicinato.it, il portale di CNA per la vendita digitale delle microattività. Un nuovo modo di interagire fra imprese e persone, per soddisfare i propri bisogni, sostenendo artigiani, professionisti e negozi di prossimità, che già conosci, di cui ti fidi. Per le imprese di CNA, il portale è gratuito.

Marketing Divicinato, il nuovo progetto di formazione e consulenza di CNA Ancona per le micro imprese, con l’obiettivo di aiutarle a migliorare la gestione autonoma della propria comunicazione e della propria strategia di promozione. Solo per il Natale 2023, puoi richiedere le videolezioni della prima edizione del corso.

Info e dettagli an.cna.it/vicinieconnessi23

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI