Macerata, l’assemblea ha eletto il nuovo presidente territoriale

L’assemblea elettiva di CNA Macerata, che si è svolta sabato 19 giugno, ha eletto all’unanimità il suo nuovo presidente per i prossimi quattro anni. È Maurizio Tritarelli, 60 anni, di Esanatoglia, imprenditore nel settore pellami.

Comporranno con lui l’ufficio di presidenza Patrizia Tiranti, vice presidente; Giuliana Bernardoni, Giacomo Cameli, Carlo D’Angelo, Simone Giglietti, Mirko Morichetti, Mara Petrelli e Patrizia Vico.

Nel suo documento programmatico, il neo presidente della CNA territoriale ha sottolineato l’importanza di fare rete per risolvere le molte criticità. “Le ondate di crisi e cambiamento originate da sisma e pandemia rendono fondamentale per l’Associazione rafforzare l’incontro tra gli associati – ha sottolineato Tritarelli – La CNA deve essere in grado di accompagnare i processi di trasformazione delle imprese, mettendo a disposizione informazioni, opportunità, conoscenza e favorendo la condivisione in reti settoriali e intersettoriali”.

A passargli il testimone, dopo due mandati, Giorgio Ligliani, che nella sua relazione di congedo ha ricordato come, nonostante il sommarsi di eventi catastrofici, la CNA abbia tenuto. “Sono stati anni durissimi per le imprese, colpite dalle sciagure che di volta in volta si sono presentate – ha ricordato Ligliani – Appena insediato nel 2013 l’Italia ed il mondo erano nel pieno di una crisi economica iniziata qualche anno prima e mai terminata. Anzi, quella crisi economica è stata surclassata solo l’anno scorso dalla crisi, ancor più grave, venuta come conseguenza della pandemia. Nel frattempo nella nostra provincia si sono aggiunti il crack Banca Marche ed il sisma”.

“Nonostante tutti questi avvenimenti avversi per l’economia – ha proseguito Ligliani – la nostra Associazione ha conquistato passo dopo passo autorevolezza. È stata protagonista, dinamica e pro-attiva, si è fatta promotrice di proposte ed è stata ascoltata dalle istituzioni ottenendo risultati concreti per le piccole imprese rappresentate”.

Molti gli ospiti presenti in sala che hanno animato una tavola rotonda stimolata dalla relazione introduttiva del direttore di CNA Macerata, Luciano Ramadori, e moderata da Daniele Salvi del Team Sisma CNA Marche. Scuola, sanità, lavoro, sviluppo delle aree interne i principali temi dibattuti dagli Assessori regionali, Filippo Saltamartini, e Guido Castelli; dal presidente della Camera di Commercio delle Marche e vice presidente di CNA nazionale, Gino Sabatini; dal direttore generale Uni.Co., Paolo Mariani, e dalla Sindaca di San Severino Marche, Rosa Piermattei. Particolarmente significativi i messaggi di saluto arrivati dalla sottosegretaria al Ministero dello Sviluppo Economico, onorevole Anna Ascani, e dai rettori, Francesco Adornato dell’Università di Macerata, e Claudio Pettinari, dell’Università di Camerino, pronti a fare squadra con CNA.

Gli artigiani e gli imprenditori presenti in sala hanno particolarmente apprezzato l’intervento conclusivo di Sergio Silvestrini, segretario generale CNA, che ha messo in ordine le priorità delle riforme necessarie per investire al meglio le risorse europee in arrivo.

Il pomeriggio assembleare ha alternato ai momenti di approfondimento dei temi in discussione, la proiezione di video sull’attività di rappresentanza girati dagli stessi artigiani associati. La consegna di una pergamena fatta a mano con dedica al presidente uscente è stato il momento più emozionante della giornata che ha fatto scattare spontaneamente il lungo applauso di ringraziamento da parte dei presenti.

Questo articolo Macerata, l’assemblea ha eletto il nuovo presidente territoriale è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI