Le Marche non possono essere prese in giro: la CNA di Ancona difende l’aeroporto regionale

La CNA di Ancona esprime il suo pieno sostegno alla posizione del Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, riguardante la difesa dell’aeroporto delle Marche.
Recentemente, l’assegnazione dei voli di continuità territoriale con rotazioni alternative su Roma e Milano ha sollevato una serie di interrogativi e preoccupazioni riguardo al futuro dei collegamenti aerei della nostra regione.

Riteniamo che le scelte legate al trasporto aereo debbano essere guidate da una visione lungimirante, che vada al di là delle sole considerazioni economiche a breve termine. Le Marche, terra di grande capacità e qualità produttiva e turistica, hanno dimostrato nel corso degli anni una resilienza e una determinazione uniche nel panorama nazionale.

Oggi più che mai, in un contesto in cui la connettività è cruciale per lo sviluppo economico e turistico di una regione, è fondamentale mantenere e potenziare i collegamenti aerei con i centri nevralgici del Paese. Gli aeroporti sono infrastrutture vitali per favorire gli scambi commerciali, sostenere il turismo e promuovere lo sviluppo socio-economico dell’intero territorio regionale.

In questo contesto, la CNA di Ancona si schiera al fianco del Presidente Acquaroli e della Regione Marche nel sottolineare l’importanza strategica dell’aeroporto delle Marche e nella difesa dei collegamenti aerei che sono fondamentali per il nostro territorio.

Invitiamo tutte le parti interessate, compresi gli enti locali, le istituzioni regionali, i gestori aeroportuali e le compagnie aeree, a collaborare attivamente per garantire la sostenibilità e lo sviluppo dell’aeroporto delle Marche, al fine di preservare e potenziare le opportunità di crescita per la nostra regione. Credere nel nostro territorio significa anche valorizzarne le infrastrutture attraverso il pieno utilizzo.

La CNA di Ancona rimarrà vigile e attiva nel seguire e sostenere tutte le iniziative volte a promuovere e tutelare gli interessi economici e sociali delle imprese e dei cittadini marchigiani.

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI