Le imprese di Prato ripartono dal Parco dell’Artigianato

Sono state tra le categorie più danneggiate dallo stop imposto dalla pandemia, ma non si sono mai arresi, e a distanza di oltre un anno dalla sospensione forzata degli stand e delle vendite in presenza, riaprono finalmente al pubblico gli operatori delle mostre mercato CNA, che il 9 luglio hanno tagliato il nastro della nuova edizione del Parco dell’Artigianato, organizzato al centro commerciale Parco Prato, in programma fino all’11 luglio.

Ad inaugurare il primo appuntamento post-pandemia con i nuovi stand dell’artigianato artistico e tradizionale, sono stati il presidente di CNA Prato Città, Leandro Vannucci; il sindaco di Prato, Matteo Biffoni, e l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Prato, Benedetta Squittieri.

“Per gli espositori e per CNA, questo primo appuntamento con i mercatini artigiani ha il sapore di una rinascita tanto attesa, fortemente voluta, dopo il pesantissimo periodo di chiusura imposto dalla pandemia – sottolinea Vannucci – Nel corso degli 11 anni dalla sua prima edizione, questa manifestazione è diventata un punto di riferimento sia per le aziende che per la clientela, ed è un’opportunità unica per tutte le imprese che desiderano poter contare una volta al mese su un “temporary shop”, all’interno di uno dei principali centri commerciali toscani,  il parco Prato, dove questa rassegna sarà presente ogni secondo weekend del mese in orario 9-20. Parliamo di imprese che producono artigianato di qualità, spaziando dalla maglieria alla piccola oggettistica, passando per la pelletteria e i prodotti tipici locali e che per la loro stessa natura non dispongono di un punto vendita proprio o di locali adibiti all’esposizione. Ecco perché le mostre mercato come queste diventano un’occasione cruciale per queste attività che, con la formula della mostra mercato, hanno conquistato e fidelizzato migliaia di clienti, ormai abituati a questi appuntamenti fissi e alla presenza delle nostre imprese, basti pensare che durante la rassegna natalizia gli stand CNA arrivano ad essere oltre 50, con una enorme varietà di prodotti e un’offerta ampissima, che ci auspichiamo di poter tornare a raggiungere a breve”.

Di fatto dunque, questa inaugurazione rappresenta una vera e propria ripartenza della città verso una “normalità” tanto desiderata. “Il ritorno del Parco dell’Artigianato di CNA è un bellissimo segnale di ripartenza, un evento che valorizza la qualità del lavoro artigiano, cuore pulsante del territorio – hanno evidenziato Biffoni e Squittieri –  E come amministrazione non possiamo che esserne orgogliosi. Con il mondo artigiano abbiamo condiviso il difficile periodo dell’emergenza pandemica, affrontando insieme le difficoltà e siamo accanto agli artigiani anche in questo momento cruciale di ripartenza. Tra le misure intraprese a sostegno delle attività c’è anche la risposta sulla riduzione della Tari, una richiesta che è arrivata con forza e alla quale abbiamo dato seguito con un investimento significativo”.

Questo articolo Le imprese di Prato ripartono dal Parco dell’Artigianato è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI