Le imprenditrici spezzine al fianco delle vittime di violenza domestica

Non si svolgerà quest’anno l’ormai tradizionale cena di solidarietà organizzata dal Comitato CNA Impresa Donna della Spezia, ma le imprenditrici dell’associazione territoriale non rinunciano alla propria raccolta di beneficenza.

“A causa dell’emergenza Covid non ci si potrà ritrovare come consuetudine per la nostra cena natalizia di beneficenza – spiega la presidente del Cid CNA La Spezia, Cristina Poletti – ma non rinunciamo a sostenere una causa benefica. Anzi il nostro obiettivo è ancora più importante, dato che purtroppo, l’epidemia da Coronavirus ha accresciuto il rischio di violenza sulle donne, poiché molto spesso la violenza avviene dentro la famiglia”.

“Il lockdown – prosegue Poletti – si è confermato quale causa di una esplosione esponenziale di disturbi che potrebbero essere fatali per quei nuclei familiari in cui covano patologie emotive o psicologiche. Le richieste di aiuto per fatti collegati alla violenza domestica sono notevolmente aumentate e le chiamate al numero antiviolenza e Stalking 1522, gratuito e attivo 24 ore su 24, anche via chat, solo nel periodo compreso tra marzo e giugno 2020 sono più che raddoppiate rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+119,6%), passando da 6.956 a 15.280. Il disagio psicologico, l’ansia e la rabbia repressa possono sfociare in azioni violente, soprattutto in ambito domestico: la vicinanza e l’assistenza psicologica sono fondamentali e vanno sostenute. Per questo sosteniamo una raccolta fondi per l’Associazione Vittoria di Sarzana. Le risorse saranno destinate all’attività del Centro Antiviolenza Mai più Sola”, conclude la presidente del Cid territoriale.

Le donazioni si possono fare online tramite la piattaforma certificata Gofundme.com cercando la raccolta ‘CNA Impresa Donna contro la Violenza’ o direttamente presso gli uffici di CNA La Spezia, contattando il numero di telefono 0187 598076 o email raffaella.bicci@cnalaspezia.it.

Questo articolo Le imprenditrici spezzine al fianco delle vittime di violenza domestica è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI