La solidarietà fra imprenditori va in scena a Sassoferrato per dare un “calcio” ad acqua e fango

Questa settimana, tra i tanti, si è verificato un altro episodio di solidarietà in supporto a coloro che sono stati direttamente e pesantemente colpiti dall’alluvione del 15 settembre nel nostro territorio.

Con il coordinamento della CNA di Fabriano, è stato infatti possibile trasportare due elementi di arredo da un’azienda fabrianese, la MAR.BRE srl, che li ha messi a disposizione, a due aziende di Sassoferrato la cui sede è stata completamente distrutta dalla piena del torrente Sanguerone e che stanno dunque ora trasferendosi in altre sedi per poter continuare a svolgere il proprio lavoro, cercando di poter nuovamente garantire il prima possibile i propri servizi alla clientela.

L’operazione è stata effettuata grazie al prezioso supporto di un’altra azienda fabrianese, la RISTORART srl, che ha messo gratuitamente a disposizione un mezzo aziendale per il trasporto del materiale. Ad accompagnare il mezzo nel suo tragitto c’era anche Francesca Meloni, titolare della MAR.BRE, che ha potuto così stringere la mano ai suoi colleghi colpiti da questa assurda calamità naturale e percepire dalle loro parole tutta la difficoltà del momento ma anche la speranza di poter presto ripartire.

Queste le parole di Francesca: “Poter confrontarmi con questi imprenditori è stata per me un’esperienza significativa ed emotivamente molto forte. Stiamo rinnovando i nostri locali, avevamo quindi questo materiale a disposizione e il giorno dopo l’alluvione ho immediatamente contattato la mia associazione di categoria, la CNA, affinché mi potessero aiutare ad entrare in contatto con chi ne avesse avuto magari bisogno. Per me un gesto assolutamente naturale che mi ha permesso però di comprendere in maniera diretta il dramma cui hanno dovuto far fronte tante persone, imprenditori come me, che da un minuto all’altro si sono trovati senza la propria azienda. L’incontro con loro e la piena consapevolezza di quanto avvenuto sono sicuramente una grande lezione anche per noi che non siamo stato colpiti da acqua e fango, faccio quindi un’enorme in bocca al lupo sia a questi colleghi che ho avuto il piacere di poter conoscere, sia a tutti gli altri che si sono trovati sfortunatamente in situazioni simili per una immediata e forte ripartenza”.

Chiude Marco Silvi, Segretario di CNA: “Grazie a Francesca e grazie anche a Fabrizio Palanca di Ristorart per essersi messi immediatamente a disposizione dei loro colleghi, piccoli gesti forse ma che ci regalano quella forte consapevolezza si poter contare su un tessuto sociale ed imprenditoriale che non potrà mai essere sommerso da acqua e fango. Esempi come questo, sono sicuro ce ne siano tanti altri, non possono che fungere da stimolo anche per quegli enti istituzionali cui oggi spetta il compito di salvaguardare fiducia ed investimenti e ai quali chiediamo oggi con forza di fare la loro parte così come gli imprenditori fanno la propria, sapendo andare spesso anche oltre.” .

ASSOCIATI