Imprese italiane al 20° posto per trasformazione digitale. Con Unicredit e Microsoft per favorire i percorsi innovativi

La digitalizzazione non è più un’opzione, ma una necessità, un prerequisito per competere. Spesso in connessione con la trasformazione green. Da questo presupposto è nata l’iniziativa promossa da CNA Industria con Unicredit e Microsoft dal titolo “La trasformazione digitale delle imprese. Strumenti e opportunità”. L’iniziativa è stata presentata dal presidente di CNA Industria, Silva Pompili e da Stefano Gallo, responsabile Territorial Development & Relations di UniCredit.

Pmi e digitale

“La digitalizzazione è un vero e proprio percorso culturale – ha sottolineato Pompili-. Necessita di percorsi di conoscenza che consentano di avvicinarsi a questo mondo. Con questo spirito abbiamo ritenuto utile ed opportuna la presentazione del progetto realizzato da Unicredit e Microsoft per fornire alle imprese le chiavi della trasformazione digitale: dai servizi e gli strumenti più utilizzati alle diverse modalità di accesso”.

La digitalizzazione non può prescindere dal tema della sicurezza in rete, e la piattaforma messa a disposizione dal progetto “Together for digital” ha quale primo driver di riferimento proprio tra la cybersecurity.  Gli attacchi sono purtroppo un fenomeno sempre più frequente, e spesso non isolato. Le piccole imprese sono quelle più vulnerabili, come ha potuto testimoniare anche l’imprenditrice Maria Luisa Rubbi, vittima negli anni scorsi di un attacco che ha costretto ad interrompere l’attività per diversi giorni.

Formazione e competenze alla base della trasformazione digitale

Le imprese sembrano esserne più consapevoli che in passato, sebbene non ancora ai livelli degli altri paesi europei, ed occorre investire soprattutto sulle competenze digitali. Ecco allora che upskilling e reskilling della forza lavoro sono imprescindibili per recuperare posizioni.

Fabio Merante, di UniCredit, ha presentato i percorsi di consulenza gratuiti avviati da Microsoft e Unicredit grazie al progetto Togheter4digital, dove consulenti specializzati analizzeranno la maturità tecnologica e digitale e suggeriranno percorsi di business per accrescere le competenze digitali dell’impresa. Obiettivo: crescita, risparmio di costi, ottimizzazione dei processi e aumento di produttività.

Oltre alla cybersecurity, la piattaforma Together4digital prevede percorsi di accompagnamento alla definizione di progetti di sviluppo digitale sui temi del lavoro ibrido, dei servizi cloud e dei processi di analisi dei clienti. Temi che sono stati trattati dal Giacomo Frizzarin e Luba Manolova di Microsoft, che ha precisato che nei prossimi mesi sulla piattaforma saranno disponibili pillole formative specifiche per i soggetti che si iscriveranno alla stessa.

Agevolazioni per la trasformazione digitale

Il webinar è stata anche l’occasione per fare il punto su opportunità e agevolazioni a favore delle imprese che vogliano migliorare la presenza in rete -e sul mercato- e abbracciare strumenti digitali. In particolare, Mario Pagani, responsabile del Dipartimento Politiche Industriali CNA, ha ricordato le disposizioni previste dal “Piano Transizione 4.0” per favorire la trasformazione digitale attraverso gli incentivi, nonché altre misure, quali Investimenti Sostenibili 4.0, il Voucher Connettività, il Bonus Export Digitale, la Nuova Sabatini, cui si aggiungono   gli incentivi promossi dai bandi regionali e dalle Camere di Commercio.

Questo articolo Imprese italiane al 20° posto per trasformazione digitale. Con Unicredit e Microsoft per favorire i percorsi innovativi è stato pubblicato su CNA.

Read More

ASSOCIATI