Hai dimenticato di fare domanda per il credito d’imposta energia e gas 2022? Puoi ancora recuperare pagando la sanzione

Lo scorso 16 marzo scadeva il termine per presentare la comunicazione dei crediti di imposta energia e gas, maturati nel 2022 e non utilizzati entro tale data. I beneficiari dei crediti di imposta energia e gas, maturati nel terzo trimestre 2022 e nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2022, ai fini del loro utilizzo, dovevano infatti inviare apposita comunicazione all’Agenzia delle Entrate entro tale data.

Tuttavia, l’Agenzia chiarisce che se la comunicazione non è stata inviata per “mera dimenticanza”, e quindi sono ancora validi i criteri che danno diritto a del credito d’imposta, può essere sanata grazie all’utilizzo della remissione in bonis, entro il 30 novembre 2023, pagando una sanzione di 250 euro, che dà la possibilità di effettuare la comunicazione che non è stata fatta entro il 16 marzo 2023 attraverso l’apposito software dell’agenzia delle entrate. Rimane però ad oggi il 30 settembre 2023 come data ultima per l’utilizzo di questi crediti, quindi sia il pagamento che la compensazione vanno fatti prima di questa data.

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI