Fidimpresa Marche, sempre più credito alle aziende della regione

In crescita le garanzie fornite ai soci per finanziare la propria attività e le pratiche del fondo antiusura, per assistere le imprese in difficoltà ed evitare che finiscano in mano agli strozzini. Fidimpresa Marche, il Confidi unico della Cna, si conferma anche nel 2012 come l’interlocutore più autorevole del settore nei confronti del sistema bancario marchigiano per definire prodotti, servizi, condizioni a favore delle imprese artigiane e delle piccole e medie imprese. Conta oggi su oltre 23mila soci, 60 collaboratori e 850 milioni di euro di stock di finanziamenti garantiti, con una media di 5 mila operazioni lavorate ogni anno. Fidimpresa Marche è stato anche il primo Confidi marchigiano ad ottenere l’autorizzazione come Ente Finanziario vigilato da Banca d’Italia, iscritto nell’elenco speciale Art. 107 del T.U.B. E’ stato inoltre il primo Confidi della regione ad essere accreditato dal Medio Credito Centrale, ottenendo la controgaranzia da parte del Fondo Centrale di Garanzia. Questo comporta maggiore garanzia, maggiore copertura per i soci, migliore accesso al credito  e condizioni economiche più vantaggiose.

Tra gennaio e settembre del 2012, le operazioni deliberate da Fidimpresa Marche sono state 3.346 per un importo di 153,4 milioni di euro: nello stesso periodo dell’anno precedente, le pratiche deliberate erano state 2.608 per 145 milioni di euro. Risultati che confermano l’impegno di Fidimpresa Marche verso i propri soci.

Dall’inizio della crisi il Confidi unico della Cna ha garantito l’accesso al fondo antiusura a 271 piccoli imprenditori per un totale superiore ai 4 milioni di euro.

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI