FI-PI-LI, l’attenzione dei media amplifica la protesta

È stata una manifestazione molto partecipata quella che sabato scorso ha visto radunarsi oltre cento camion in protesta contro l’introduzione, sulla superstrada Firenze-Pisa-Livorno, di un pedaggio selettivo che riguarderebbe i soli veicoli pesanti. E che, di conseguenza, ha ricevuto un’altrettanto partecipata attenzione da parte dei media grazie alla collaborazione dell’intero Sistema CNA, da CNA Nazionale a CNA Toscana.

La protesta, promossa da CNA Fita, ha ottenuto l’interesse dell’informazione che ha amplificato il messaggio diffondendo in tutto il Paese il malcontento delle aziende dell’autotrasporto nei riguardi della regione Toscana in procinto di istituire una sorta di ‘dazio feudale’ su una strada che, in realtà, presenta molti problemi, in primis la mancanza di una corsia d’emergenza.

Dalle reti Rai a quelle Mediaset, da ‘La Repubblica’ a ‘La Nazione’, passando per i microfoni di Radio24, il coro degli autotrasportatori si è levato a gran voce per contestare una tassa ingiusta che contribuirebbe ad aggravare la situazione delle piccole e medie imprese dell’autotrasporto.

 

Leggi la rassegna stampa

 

Ascolta l’intervista di Michele Santoni, presidente di CNA Fita Toscana

 

FI-PI-LI, successo per la protesta di CNA Fita

Questo articolo FI-PI-LI, l’attenzione dei media amplifica la protesta è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI