ExportTipicità: per esportare nel Nord Europa

Torna il B2B dell’agroalimentare organizzato da CNA Ancona durante l’evento Tipicità in Blu, Iniziativa in collaborazione con FoodFind, che apre il mercato estero alle eccellenze locali.

 

ANCONA – Portare i prodotti “made in Marche” all’estero non è mai stato così facile. Con ExporTipicità! Torna quest’anno l’importante iniziativa di matching tra imprese del settore agroalimentare organizzata da CNA Ancona e FoodFind.

Nell’ambito dell’edizione 2021 di Tipicità in Blu, le imprese del food del territorio avranno l’opportunità di presentare i propri prodotti sui più dinamici sui mercati esteri emergenti ed in particolare in Danimarca, Finlandia e Polonia.

 

L’iniziativa è organizzata totalmente in modalità digitale e con il supporto del confidi Uni.Co, permettendo quindi ai produttori di parlare con gli importanti buyer esteri direttamente dalla propria azienda o laboratorio. Per partecipare basta inviare la scheda tecnica di adesione (clicca qui per scaricare la scheda) e prendere parte all’incontro di presentazione e approfondimento organizzato per il 30 settembre alle ore 11.30 in modalità videoconferenza.

È inoltre prevista una seconda fase ad ottobre dove si procederà al contatto con i distributori/importatori esteri per verificare l’eventuale interessamento verso le aziende partecipanti al progetto. Questo permetterà di avere appuntamenti mirati e interessati realmente al prodotto. Anche gli incontri singoli con i distributori/importatori si svolgerà in modalità on line.

 

Il progetto è fortemente consigliato per i produttori alimentari che hanno le seguenti caratteristiche:

  1. Appartenenti ai settori pasta e prodotti da forno, bevande, olio, breakfast, conserve, salumi;
  2. Con prodotti con shelf life di minimo 6 mesi;
  3. Con titolare o personale interno con conoscenza della lingua inglese.

Le iscrizioni terminano il 28 settembre alle ore 12.00.

Abbiamo deciso di sperimentare nuove modalità che permettano di essere più mirati e di poter razionalizzare al massimo le tempistiche – ha commentato Andrea Cantori, segretario della CNA Agroalimentare di Ancona Per tale ragione abbiamo adottato la videoconferenza che ci permette di razionalizzare gli spostamenti e ridurre i costi. Inoltre abbiamo deciso di avviare una prima fase preliminare, che appunto si svolgerà il 30 settembre, dove analizzeremo le aziende che vogliono approcciare questo mercato per capire se ci sono i presupposti e soprattutto approfondiremo i mercati dei tre paesi con esperti che potranno suggerire e guidare i nostri imprenditori – conclude Cantori – L’obbiettivo è quello di rendere questa tipologia di iniziative più efficaci e mirate per le piccole e medie imprese del settore”.

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI