Decreto Natale. Le regole e deroghe da conoscere

Il Governo ha varato un nuovo decreto legge che dispone ulteriori restrizioni nel periodo delle feste natalizie dal 24 dicembre al 6 gennaio.

Il Provvedimento prevedere l’istituzione della fascia rossa per tutta l’Italia nei giorni prefestivi e festivi (dieci giorni in totale: 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre; 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio); la fascia arancione per i giorni feriali (quattro: 28, 29 e 30 dicembre, 4 gennaio).

Sono state previste alcune significative deroghe, a partire da quella definita dei “due commensali”. Dalle ore 5 alle ore 22, nei giorni di perdurata della Zona Rossa, è consentita la visita ad amici o parenti (max 2 persone). I figli minori di 14 anni, le persone con disabilità e conviventi non autosufficienti sono esclusi dal conteggio.

Focus per le imprese

ZONA ROSSA

I negozi al dettaglio sono chiusi, bar e ristoranti sono chiusi (ma con possibilità di asporto e delivery).

Rimangono aperti:
Supermercati – Beni alimentari e Prima necessità
Farmacie e Parafarmacie
Edicole – Tabaccherie – Lavanderie – Parrucchieri – Barbieri

 

ZONA ARANCIONE

I negozi sono aperti (fino alle 21.00); bar e ristoranti sono chiusi (ma con possibilità di asporto e delivery); saranno consentiti solo gli spostamenti tra comuni con popolazione inferiore a 5000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi comuni. È vietato comunque recarsi nel capoluogo di provincia.

 

Scarica le slide esplicative del Governo

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI