“Decreto festività”, cosa cambia per esercenti e attività

Il Nuovo DPCM presentato giovedì sera, 23 dicembre, dal Ministro della Salute Roberto Speranza, introduce nuovi obblighi che incidono sull’organizzazione e le attività delle imprese. I nuovi obblighi entreranno in vigore con la Pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale.

Discoteche e Feste

In primo luogo chiudono discoteche e sale da ballo. Saranno vietati eventi e feste all’aperto che possono creare assembramenti e non si potranno consumare cibi e bevande nei cinema, nei teatri in occasione di eventi sportivi. Fino al 31 gennaio 2022.

Super Green Pass al bancone e non solo

Viene esteso l’obbligo del Green Pass rafforzato anche per la consumazione al bancone di bar e ristoranti, oltre che per accedere a palestre, piscine, parchi tematici, sale bingo, centri benessere, centri termali e centri culturali. Obbligatorio anche per gli sport di squadra al chiuso.

Le altre novità

Dal 1° febbraio 2022 la durata del green pass vaccinale è ridotta da 9 a 6 mesi. Sarà obbligatoria la mascherina FFP2 nei luoghi chiusi (come teatri e cinema), sui mezzi di trasporto e per partecipare agli eventi sportivi (sia al chiuso che all’aperto). Si accorciano inoltre i tempi per le dosi di richiamo del vaccino, che potrà essere somministrata dopo 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale.

Rimani aggiornato con le Info Imprese di CNA

Se non vuoi perderti alcuna aggiornamento e novità per la tua attività, iscriviti al canale Telegram Info imprese di CNA

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI