Decreto Aiuti: tutti i provvedimenti previsti, per far fronte ai rincari

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge in favore dei lavoratori e dei cittadini in generale, volto a far fronte agli effetti dell’inflazione, aggravati dalla guerra in Ucraina.

Il Decreto Aiuti prevede un bonus di 200 euro una tantum, che raggiungerà le seguenti categorie di persone:

  • lavoratori dipendenti
  • lavoratori autonomi
  • pensionati
  • collaboratori domestici
  • disoccupati percettori di NASPI e DISCOLL e reddito di cittadinanza
  • lavoratori in prepensionamento

Il Governo si impegna a distribuire l’indennità a luglio, tramite busta paga per chi è dipendente presso un’azienda pubblica o privata, con l’assegno dell’Inps per i pensionati. Si prevedono tempi analoghi anche per le partite iva, anche se ci sono dei dettagli ancora da definire.

Un altro bonus previsto dal Decreto Aiuti riguarda gli abbonati ai mezzi pubblici. Si tratta di un’indennità di massimo 60 euro per l’acquisto di un abbonamento nominativo per l’utilizzo del trasporto pubblico locale (bus, tram, metro) in particolare per gli abbonamenti degli studenti e lavoratori.

ASSOCIATI