Dalla Villa: “Coniugare analogico e digitale per affrontare le sfide della comunicazione”

Si è svolto il consiglio elettivo di CNA Comunicazione e Terziario Avanzato. Il consiglio è stato preceduto dallo svolgimento dei consigli elettivi dei mestieri che compongono la stessa Unione. Alla guida, confermato l’attuale presidente Filippo Dalla Villa.

I mestieri dell’Unione di CNA Comunicazione e Terziario Avanzato sono stati pesantemente colpiti dalla pandemia e dallo stop alle attività; si pensi alle imprese legate all’organizzazione degli eventi e alla fotografia. “Ma ci sono segnali di fiducia” ha detto il presidente nazionale CNA, Daniele Vaccarino, intervenuto al consiglio. “Vi auguro buon lavoro e di avere la forza e la voglia di essere non solo portatori di interessi specifici, ma di saper unificare al vostro interno le diverse anime che CNA Comunicazione e Terziario rappresenta. È importante essere all’altezza dei cambiamenti che la post pandemia porterà” ha aggiunto Vaccarino.

“Tornare come presidente di unione e coordinatore è una possibilità in più per rinnovare e rilanciare le attività avviate già nel precedente mandato” ha detto Dalla Villa. “Da questo incontro sono arrivate importanti indicazioni di policy rispetto a ciò che il mercato sta facendo emergere e le sfide che saremo chiamati a raccogliere. Sarà fondamentale un’attività intensa sul territorio e la capacità di collaborazione e la contaminazione tra i vari mestieri che l’Unione rappresenta. Per poter affrontare le sfide del futuro, dobbiamo saper coniugare l’analogico col digitale” ha detto Dalla Villa.

 

I presidenti nazionali di mestiere, eletti in occasione dei singoli consigli elettivi sono:

 

Antonio BarrellaFotografia e video

Matteo Fabbri Comunicazione e stampa

Nicola CiulliDigitale

Costantino Di NicolóEditoria

 

 

Questo articolo Dalla Villa: “Coniugare analogico e digitale per affrontare le sfide della comunicazione” è stato pubblicato su CNA.

Read More

ASSOCIATI