Contributi regionali a fondo perduto per il commercio e pubblici esercizi

I titolari di bar e ristoranti e tutti i commercianti che hanno investito per riqualificare la propria attività o che intendono farlo, potranno richiedere, entro il 30 settembre, un contributo a fondo perduto alla regione Marche.
“In un momento di così forte difficoltà – spiega Andrea Riccardi, responsabile provinciale Cna Commercio e Turismo – deve essere fatto un plauso alle Istituzioni che garantiscono fondi e contributi indirizzati a sostenere le imprese del territorio. Sicuramente non sono sufficienti per tutti (l’ammontare totale del fondo regionale è di 466.632 euro), ma sono un segnale e un aiuto per le imprese che rientreranno nel bando pubblico”.
“Le imprese che possono accedere a questo contributo – continua Andrea Riccardi – sono quelle che dal primo gennaio 2014 hanno investito in ristrutturazioni, manutenzioni straordinarie, ampliamento dei locali, acquisto di attrezzature e di arredi inerenti l’attività di vendita e di somministrazione, oppure quelle imprese che, con preventivi di spesa, intendono farlo nei prossimi mesi”.
Il contributo a fondo perduto è fissato nella misura del 15% della spesa ammissibile che, al netto dell’Iva, non può essere inferiore a 15 mila euro e superiore a 80 mila.
“I nostri uffici sono a completa disposizione per valutare le imprese che, con buona probabilità, possono richiedere il contributo – conclude il responsabile Cna di Ancona – mentre, per le altre, starà all’imprenditore decidere se provare o meno a fare domanda. Questo fondo aiuta sicuramente le imprese, ma risponde anche alle esigenze di cittadini e di turisti, che vivendo o soggiornando nelle Marche, potranno trovare attività commerciali e pubblici esercizi più belli e all’avanguardia”.
Per informazioni è possibile contattare i referenti Fidimpresa Marche (Alessandro Righi o Gabriele Bruzzesi) allo 071/9947504 oppure allo 071/291291.
 
UFFICIO STAMPA: DANIELA GIACCHETTI

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI