CNA mette in mostra le eccellenze artistiche del territorio. Ben 10.000 visitatori per Il Rumore dell'Arte

SENIGALLIA – Ha chiuso i battenti, dopo 53 giorni di esposizione, la mostra/mercato Il Rumore dell’Arte, svoltasi a Palazzetto Baviera di Senigallia dall’8 luglio al 30 agosto. Un’iniziativa di Cna, con il contributo della Regione Marche e il patrocinio del Comune di Senigallia, nata da un’idea di Legatoria Librare e Studio Arti Tessili La Congrega.
Grandissimo successo – oltre 10.000 i visitatori – per questa esposizione fuori dall’ordinario, animata da 20 artigiani, coordinati dalla Cna, che hanno dato vita ad una rete di imprese, costituita da: orafi, argentieri (ed altri materiali preziosi), liutai e fisarmonicisti, ceramisti, vetrai artistici, battitori del ferro, cartai (a mano), stampatori a ruggine, cappellai, sarti (su misura), restauratori tessili.
Le opere esposte in alcuni casi sono state lavorate dal vivo durante le serate live.
“L’arte non è silenziosa – spiega così il titolo dell’iniziativa Elisabetta Grilli, responsabile Cna Artistico e Tradizionale -, quella prodotta dall’artigiano nel suo ambiente è una colonna sonora composta da movimenti delle mani, strumenti utilizzati, tecnologie sperimentali, suono della voce, del vivere un mestiere. Grazie a questo progetto Cna ha potuto promuovere e commercializzare le eccellenze dell’artigianato artistico locale che, insieme all’enogastronomia, al paesaggio e all’architettura monumentale del nostro territorio, sono l’emblema della ricca pluralità dell’eccellenza della nostra regione”.
Nella foto, il pubblico a Palazzo Baviera per una serata live durante l’esposizione
Ufficio Stampa: DANIELA GIACCHETTI

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI