Alluvione Marche: arriva il fondo che sostiene la liquidità delle imprese colpite

Al fine di sostenere la liquidità delle imprese colpite dalla recente alluvione nelle Marche, la Giunta regionale ha deliberato la costituzione di un fondo straordinario di 4,2 milioni di euro. Si tratta di fondi regionali, in attesa dei rimborsi del Governo, spiega il presidente Francesco Acquaroli, “condivisi con la Camera di Commercio delle Marche – che ha messo a disposizione un milione di euro per raggiungere il plafond – individuati allo scopo di garantire una prima, immediata, risposta alle necessità e alla ripartenza del tessuto commerciale produttivo compromesso dall’alluvione”.

Le piccole e medie imprese del territorio potranno richiedere il contributo come garanzia di accesso al credito per sanare i danni subiti dall’alluvione e poter riaprire le attività. Sarà garantito da Confidi su finanziamento bancario e sarà riservato alle aziende aventi fino a 250 lavoratori e 50 milioni di fatturato, o 43 milioni di attivo.

È previsto un finanziamento bancario di 150mila euro al massimo, con durata di 8 anni, di cui fino a 2 anni di preammortamento (con interessi zero e garanzia totale), e potrà essere estinto da eventuali contributi statali per i danni subiti. I contributi potranno essere concessi entro la data della cessazione dello stato di emergenza.

Il confidi Unico comunicherà nuove specifiche non appena riceverà disposizioni su come procedere alla richiesta.

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI