Aeroporto Ancona/Falconara, la CNA: "Adesso si pensi alle rotte"

Con la firma del decreto di omologazione del concordato, Aerdorica è ufficialmente salva. Una notizia che Cna apprende con gioia: “Il concordato – spiega il direttore Cna Ancona Massimiliano Santini – riapre uno spiraglio importante per il rilancio delle attività dell’aeroporto di Ancona/Falconara. La partnership pubblico/privata riconosce la struttura aeroportuale come meritevole di attenzione e investimenti e sembra la soluzione in grado di rilanciare il territorio da un punto di vista turistico/economico Ora, però, è d’obbligo pensare alle rotte”.
Cna lancia un appello alla concertazione al fine di stabilire un corretto utilizzo della struttura, che abbia benefiche ricadute sul territorio che la ospita: “Le rotte devono essere ben definite e concordate – dichiara Santini – coinvolgendo i rappresentanti dell’economia del territorio, altrimenti corriamo il rischio di percorrere strade che non portano a nulla. Occorre ascoltare le esigenze degli imprenditori per individuare le direttrici da privilegiare”.
Ufficio Stampa: DANIELA GIACCHETTI
 

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI