“Adesso subito Sostegni e Vaccini”

L’unico strumento per contrastare l’emergenza sanitaria e frenarne l’impatto pesantissimo sull’economia è intervenire massivamente con una veloce campagna vaccinale e mettere mano immediatamente ad un sistema di sostegni diretti alle imprese che sia congruo e efficace.

È questo l’appello che CNA Ancona lancia al Governo delle Marche e quindi del Paese affinché si lavori ora per riprendere progressivamente la normale attività. Una linea comune di tutta la CNA, perorata anche dal Presidente Nazionale Daniele Vaccarino in un incontro in video con i ministri del Lavoro, Andrea Orlando, della Salute, Roberto Speranza, e il nuovo commissario per l’emergenza Covid, gen. Francesco Paolo Figliuolo.

I tempi di reazione della politica dimostrano ancora una volta quanto l’economia reale viaggi ad una velocità diversa dai tempi della burocrazia. Chi Governa deve capire che le imprese vivono di organizzazione e di programmazione nel tempo e l’ “oggi per domani” è un’eccezione – sottolinea il Presidente di CNA Territoriale di Ancona, Maurizio Paradisi -. Non c’è più spazio per temporeggiare. L’uscita dell’Italia dalla crisi dipende dall’andamento della campagna vaccinale che ad oggi continua ad avere tempi troppo lunghi. Senza una decisa accelerazione, neanche le risorse aggiuntive stanziate per i ristori potranno compensare il permanere degli effetti drammatici sull’economia”.

Essere ripiombati in “Zona Rossa” può essere una “condanna a morte” per centinaia di aziende della provincia di Ancona. “È il momento economico e sociale più delicato negli ultimi 50 anni. La Regione e il Governo devono fare tutto ciò che è necessario per scongiurare il concreto pericolo di un “buco nero” del lavoro, da cui rischiamo di non rialzare più la testa. Che siano “Ristori” o siano “Sostegni” – conclude Paradisi – quello che serve è un contributo economico tangibile e reale alle imprese chiuse e alle attività penalizzate anche se aperte.

Due proposte concrete da cui partire immediatamente: proroga al 31 dicembre di tutte le scadenze fiscali e coordinamento anche con le Associazioni di Categoria per accelerare la campagna di vaccinazione del mondo del lavoro. CNA c’è.

Potrebbe interessarti anche

ASSOCIATI